10/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Il governo vara la manovra e alza le stime sul Pil. Gentiloni: “Def senza aumenti di tasse”

1 min read

L’annuncio è arrivato direttamente da Paolo Gentiloni al termine del Consiglio dei ministri sul Def: “Il governo ha dato il via libera al Def, al Pnr, al decreto che contiene diversi interventi di crescita e sviluppo tra cui la correzione di bilancio e ha condiviso un piano di investimenti che sarà tradotto in un dpcm nei prossimi giorni”. Poi il premier ha aggiunto: “Il primo è un messaggio di speranza. Abbiamo i conti in ordine e li abbiamo non aumentando le tasse, ma con misure di risanamento che si accompagnano a misure di sviluppo e di accompagnamento alla crescita”.

Gentiloni sul Prodotto interno lordo. Il presidente del Consiglio ha sottolineato inoltre la progressione del Pil italiano dicendo: “Il Documento di programmazione economica registra un andamento con una crescita che gradualmente si sviluppa dallo 0,1% del 2014, allo 0,8% del 2015, allo 0,9% del 2016, all’1,1% del 2017. Questa progressione indica la strada che abbiamo seguito in questi anni, la sua gradualità e la necessità di insistere su questa linea. Le nostre previsioni sono conservative e prudenti; sappiamo che possiamo e dobbiamo fare meglio, i numeri che sono positivi, migliorano, e devono tradursi, e non sempre è facile, in conseguenze per famiglie e imprese”.

Le parole del ministro Padoan. Il ministro dell’Economia dal canto suo ha spiegato: “Il Pil crescerà dell’1,0% nel 2018 e altrettanto nel 2019, con u’impennata poi nel 2020. Sono previsioni conservative che auspicabilmente saranno riviste verso l’alto. Avremo sorprese positive, questa è la mia convinzione”. Gli italiani se lo augurano.