14/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Il punto sul campionato: l’Inter capolista rafforza la sua fuga scudetto

2 min read

Come una volta: tutte le partite di campionato in un giorno. D’altronde, accade da sempre in occasione della Pasqua. E alla 29° giornata di Serie A, l’Inter trova lo scudetto nell’uovo di Pasqua. La vittoria per 1-0 in casa del Bologna, consente alla capolista di allungare su Milan e Juventus. Allo stadio “Dall’Ara” basta un gol di Lukaku nel primo tempo: il massimo con il minimo sforzo, ma, un successo che allunga a 9 la striscia di vittorie consecutive in attesa di recuperare mercoledi 7 aprile la sfida con il Sassuolo al Meazza saltata per Covid-19. Intanto, la squadra di Antonio Conte si porta a +8 sui cugini rossoneri e a +12 sui bianconeri che oggi sarebbero addirittura fuori anche dalla Champions League.

Atalanta sugli scudi, Milan sempre in crisi come la Juve. Trascinata dai gol dei due colombiani Muriel e Zapata, la Dea a Bergamo supera 3-2 l’Udinese, consolida il terzo posto e accorcia sulla piazza d’onore occupata da un Milan sempre più involuto in questo 2021. Se continua così il Diavolo rischia di perdere anche la zona Champions. Nel sabato Santo, la compagine di Pioli ha rischiato di perdere in casa contro una Sampdoria ridotta in 10 uomini dal 59′ dopo essere passata in vantaggio con l’intramontabile Quagliarella: decimo gol in campionato quest’anno per lui. All’87’ è Hauge a evitare la sconfitta al Milan. Mentre, nel “Derby della Mole”, è il solito Cristiano Ronaldo, capocannoniere con 24 gol, a salvare la Vecchia Signora contro il Torino: finisce 2-2. Tra i granata brilla Sanabria autore di una doppietta, l’uomo-salvezza arrivato a gennaio.

Avanzano Napoli e Lazio, perde terreno la Roma. Preziose vittorie in chiave corsa all’Europa per partenopei e biancocelesti. La squadra di Gattuso al “Maradona” vince per 4-3 una partita folle contro il Crotone fanalino di coda. Mentre quella di Simone Inzaghi all’Olimpico piega lo Spezia soltanto all’89’ grazie a un rigore trasformato dal bomber di scorta Caicedo. La solita Roma moscia di Paulo Fonseca si fa riprendere due volte a Reggio Emilia da un Sassuolo decimato tra Covid e infortuni. Il 2-2 allontana i giallorossi dalla zona Champions e dall’Europa in generale. A questo punto non rimane che l’Europa League: giovedi prossimo ad Amsterdam l’andata dei quarti di finale contro l’Ajax.

Corsa salvezza, cambia poco. Non vince nessuna delle squadre impegnate nella lotta per non retrocedere. Con il 2-2 contro il Parma, il Benevento tiene a distanza i ducali penultimi in classifica e allunga sul Cagliari, terzultimo, battuto 2-0 in casa dal Verona. Certo, i giallorossi sanniti recriminano per un successo sfumato all’88’, ma, il punto muove la classifica. Mentre a Marassi, Genoa e Fiorentina si dividono la posta: 1-1. Mercoledi verranno recuperate Inter-Sassuolo e soprattutto Juventus-Napoli, la partita senza pace che da calendario era in programma il 4 ottobre scorso. Una delle tante anomalie di un campionato falsato dalla pandemia da coronavirus e dall’assurda gestione della Lega Calcio.