27 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Il reddito di cittadinanza costerà 7,1 miliardi

1 min read

Fonti di Palazzo Chigi fanno sapere che il reddito di cittadinanza costerà alle casse dello Stato circa 6,1 miliardi di euro, a cui si aggiunge il miliardo diretto alla riforma dei centri per l’impiego.

Rispetto all’impostazione iniziale, la Manovra resta invariata nei tempi e nella platea. La riduzione dei costi è dovuta solo al fatto che si partirà da fine marzo, mentre i 9 miliardi iniziali erano il costo previsto per 12 mesi.

Sulla base delle relazioni tecniche inoltre, il governo prevede che solo il 90% degli aventi diritto faccia richiesta del reddito. La platea dei potenziali fruitori sarebbe di oltre 5 milioni di persone e quindi mezzo milione non ne farebbe richiesta.

La misura funzionerà a integrazione del reddito familiare e prevederà quindi che chiunque viva con meno di 780 euro e che non abbia (escluso la prima casa) né un patrimonio immobiliare superiore a un certo valore né una ricchezza finanziaria accumulata, avrà un’integrazione fino a 780 euro al mese, per un totale di 9.360 euro l’anno.