20 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Inchiesta nomine Campidoglio: assolta Virginia Raggi

1 min read

La lettura della sentenza, poi le lacrime di liberazione. Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è stata assolta oggi pomeriggi nell’ambito del processo sulla nomina di Renato Marra alla direzione del dipartimento Turismo del Campidoglio. Secondo il giudice, Roberto Ranazzi, il falso del quale era accusata “non costituisce reato”. La Procura, che aveva chiesto 10 mesi di reclusione, sosteneva che nella nomina avrebbe avuto un ruolo il fratello di Renato, Raffaele Marra, all’epoca vice capo di gabinetto e stretto collaboratore della Raggi.

Il primo cittadino è scoppiato a piangere di gioia, abbracciando i suoi avvocati. “Questa sentenza spazza via due anni di fango – ha poi dichiarato – andiamo avanti a testa alta per Roma, la mia amata città, e per tutti i cittadini“. I difensori della Raggi questa mattina in aula avevano chiesto l’assoluzione “con la formula piena perché il fatto non sussiste”. Il sindaco non ha nascosto l’emozione ed ha abbracciato il marito.

Il vicepremier, Luigi Di Maio, congratulandosi con la Raggi per la vittoria, ha poi scritto su Fb: “Il peggio in questa vicenda lo hanno dato la stragrande maggioranza di quelli che si autodefiniscono ancora giornalisti, ma che sono solo degli infimi sciacalli, che ogni giorno per due anni, con le loro ridicole insinuazioni, hanno provato a convincere il Movimento a scaricare la Raggi”.