03/10/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Inter, possibilità di rientro per Perisic e Nainggolan. Più difficile per Icardi

2 min read

Inter, è tempo di mercato anche per i nerazzurri, nell’attesa che si sblocchi la situazione relativa al calcio giocato

Inter, è tempo di mercato anche per i nerazzurri, nell’attesa che si sblocchi la situazione relativa al calcio giocato. Il ministro dello sport Spadafora frena, in francia stoppano tutto ma alla Pinetina ipotizzano il ritorno di almeno 2 dei giocatori più discussi della passata stagione.

UNA SECONDA POSSIBILITÀ- Parliamo di Nainggolan e Perisic, ipotesi da sorriso ironico fino a qualche mese fa ma secondo quanto riportato da Gazzetta dello sport, al momento molto reale, in base ad alcuni criteri contrattuali. L’emergenza coronavirus mette alle corde un po’ tutti di questi tempi,  i tre (considerando anche Icardi) erano stati ceduti in prestito con diritto di riscatto, dunque è molto probabile che tale diritto non venga esercitato da Cagliari, Bayern Monaco e Psg.

RIENTRO E POI DECISIONE- A questo punto Marotta proverà a piazzarli sempre tramite scambio, modalità quest’ultima che per la prossima sessione di calciomercato si avvicina alle più plausibili e per tutte le società. Per Nainggolan si era parlato di Fiorentina per Chiesa, su Icardi rimane sempre vigile la Juventus, anche dopo un possibile riscatto del Psg, eventualità che gradirebbe pure l’Inter dati i 70 milioni previsti dall’accordo. Attenzione al Bayern Monaco, non del tutto contrario o impossibilitato a riscattare Perisic.

LA PRIMA PAGINA DELLA ROSEA- “Conte può riaccorglierli all’Inter. A volte ritornano”. Titola così la rosea di questa mattina che poi approfondisce: “La linea del club è chiara: niente svendite, perciò se Perisic e Nainggolan in prestito a Cagliari e Bayern rientreranno, l’allenatore studierà come reinserirli nel suo progetto. Per Icardi invece sarà più difficile”.

LA QUESTIONE TATTICA- Perisic ed Icardi, due giocatori che tatticamente e tecnicamente non hanno mai convinto Antonio Conte. Perisic aveva faticato non poco nel 3-5-2, se si passasse al 3-4-1-2 con Eriksen avrebbe ancora meno possibilità. Mentre per Icardi la problematica sarebbe più che altro di natura umana nei confronti dei tifosi e di un ambiente con il quale molto probabilmente non si è lasciato benissimo, dopo le problematiche emerse con Spalletti.