11/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Invia una mail per chiedere aiuto: liberata giovane segregata in casa dalla famiglia

1 min read

Salva grazie ad una mail. Così una ventenne pakistana, segregata in casa dai genitori, è stata liberata dai carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno (Arezzo). Approfittando delle ore dedicate alla didattica a distanza, la studentessa è riuscita a mandare una richiesta di soccorso con una e-mail ai militari dell’Arma in uno dei pochi momenti della giornata in cui non era sotto il controllo della madre, del padre e dei fratelli, tutti di fede musulmana, che l’avevano messa in castigo per la sua relazione con un giovane indiano di religione induista. Alla giovane, da qualche anno residente nel Valdarno aretino, era stato tolto il cellulare e poteva uscire di rado e “scortata”.

Nella mail di poche righe, buttate giù frettolosamente, la giovane precisava che, laddove non si fosse decisa ad interrompere la relazione sentimentale, i suoi parenti sarebbero stati pronti a riportarla con la forza nel Paese d’origine, o in alternativa, ad usare la violenza nei confronti suoi e del fidanzato, fino addirittura a minacciarli di morte.