27 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Istat: la produzione industriale cresce più delle aspettative

1 min read

La produzione industriale accelera e nel secondo trimestre del 2017 registra un incremento dell’1,1%, battendo le attese del mercato. Intesa Sanpaolo ad esempio stimava un +0,3% su maggio dopo lo 0,7% congiunturale del mese passato, e un +3,6% di incremento sul 2016. A comunicare i dato è stato l’Istat, precisando che la crescita su base annua, rispetto a giugno 2016, è pari al 5,3%. Nella media dei primi sei mesi dell’anno, la produzione è invece aumentata del 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2016. Sugli scudi il settore dell’auto, in rialzo del 4,4% rispetto al primo trimestre e del 19,9% rispetto a giugno 2016.
“Continua la progressiva espansione tendenziale della produzione dell’industria – spiegano i ricercatori dell’Istat – iniziata da metà del 2016” e interrotta solo da un lieve calo a gennaio.

Per quanto riguarda i settori di attività, a giugno 2017 i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+18,5%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+13,6%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+12,1%) e della fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (+10,8%). L’unico settore che registra una diminuzione è quello dell’industria del legno, della carta e stampa (-1,1%).

Anche la produzione italiana di autoveicoli aumenta a giugno del 19,9% rispetto all’anno precedente, secondo i dati Istat. Nella media del secondo trimestre la crescita, rispetto al periodo precedente, è del 4,4%. «È un settore che sta trainando la produzione industriale anche in questo mese», commentano dall’Istituto di statistica.