Istat: ultimo trimestre dell’anno a crescita zero

L’Istituto di statistica definisce fragile la situazione economica italiana. L’ultimo periodo dell’anno sarà a crescita zero e il 2014 si chiuderà in calo dello 0,3%. Si tratta quindi dello stesso livello al quale si è collocata la stima del Governo contenuta nell’aggiornamento autunnale del Documento di economia e finanza

Per quanto riguarda le rilevazioni dell’Istat, la disoccupazione ha toccato il massimo storico, oltre il 13% e l’inflazione è risultata di nuovo in calo in tutta l’Eurozona rendendo più prossimo un intervento della Bce per risollevare i prezzi. 

Secondo gli economisti, il risultato negativo per i dodici mesi sarà la “sintesi di un contributo negativo della domanda interna al netto delle scorte, condizionata dalla brusca caduta degli investimenti e di un modesto aumento del contributo della domanda estera. In questo scenario la crescita acquisita per il 2015 è pari a -0,1%”.

Commenta l'articolo con Facebook

News Correlate

Lascia un Commento