ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Italia, niente Euro 2024 per Acerbi a causa della pubalgia

2 min read

Francesco Acerbi non partirà per Euro 2024. Lo ha comunicato la Figc. Il difensore dell’Inter non prenderà parte al raduno di Coverciano in vista della rassegna continentale a causa dei postumi della pubalgia e sarà operato lunedì. Tornerà al lavoro con l’Inter per il ritiro del 13 luglio. Il ct Luciano Spalletti ha già preallertato Federico Gatti che non raggiungerà Coverciano, ma continuerà ad allenarsi alla Continassa in attesa di una possibile chiamata che però potrebbe non arrivare. Il ct Spalletti, infatti, ha già a disposizione 10 difensori ed entro il 6 giugno dovrà tagliare quattro calciatori dalla lista dei 30 preconvocati, più precisamente un portiere e tre di movimento.

Sono cinque i difensori centrali di ruolo a disposizione del ct azzurro ai quali, all’occorrenza, possono aggiungersi Di Lorenzo e Darmian. Ecco perché il parco difensori potrebbe essere già al completo con Acerbi, infortunato, che diventerebbe uno dei quattro tagli alla lista ufficiale dei convocati, senza il bisogno di ulteriori difensori in rosa.

Nella nota della Federcalcio si legge: “A causa dei postumi di un ‘groin pain’ (pubalgia), il calciatore Francesco Acerbi non farà parte della Nazionale che domani si radunerà al Centro Tecnico Federale in vista di UEFA EURO 2024. Il Ct azzurro Luciano Spalletti ha già preallertato il difensore della Juventus Federico Gatti, che si è reso disponibile e si metterà subito al lavoro nella propria sede. Al momento, dunque, sono 29 i calciatori che domani entro le ore 12 raggiungeranno il ritiro a Coverciano”.

I convocati per il raduno sono i portieri Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Alex Meret (Napoli), Ivan Provedel (Lazio), Guglielmo Vicario (Tottenham).

Per il reparto difensivo: Alessandro Bastoni (Inter), Raoul Bellanova (Torino), Alessandro Buongiorno (Torino), Riccardo Calafiori (Bologna), Andrea Cambiaso (Juventus), Matteo Darmian (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Federico Dimarco (Inter), Gianluca Mancini (Roma), Giorgio Scalvini (Atalanta).

Per il centrocampo: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Nicolò Fagioli (Juventus), Michael Folorunsho (Hellas Verona), Davide Frattesi (Inter), Jorginho (Arsenal), Lorenzo Pellegrini (Roma), Samuele Ricci (Torino).

In attacco: Federico Chiesa (Juventus), Stephan El Shaarawy (Roma), Riccardo Orsolini (Bologna), Giacomo Raspadori (Napoli), Mateo Retegui (Genoa), Gianluca Scamacca (Atalanta), Mattia Zaccagni (Lazio).

Autore