25 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

L’Inter alla prova dell’Europa: partita da dentro o fuori con il Getafe

3 min read

Partita da dentro o fuori questa sera per l’Inter che per proseguire il suo cammino in Europa League deve sconfiggere alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen il Getafe. In palio i quarti di finale, in gara secca, causa Covid-19.

Dopo lo sfogo e i tentativi di ricucire, è arrivato dunque il momento della verità per l’Inter e Conte. La società nerazzurra, Zhang in persona, ha stretto un patto post Bergamo con l’allenatore dopo lo strappo: pensare solo al campo per cercare di arrivare alla conquista del trofeo

Conte l’ha definita una “partita sporca”, perché gli spagnoli hanno dimostrato di avere un atteggiamento aggressivo e “cattivo”. Dunque si preannuncia un match duro con il Getafe Club de Fútbol che arriva più fresco e preparato, dato che. ha concluso la Liga due settimane fa.

La condizione fisica sarà sicuramente importante e per questo i nerazzurri non dovranno cadere nelle provocazioni avversarie. L’obiettivo resta uno solo: arrivare fino in fondo e vincere tutte le quattro partite che separano l’Inter dal sollevare un trofeo che, sarebbe importantissimo per tutto l’ambiente e che potrebbe riportare il sereno tra staff tecnico e dirigenza.

Mr. Conte fa partire dalla panchina Skriniar, Eriksen e Sanchez. Si gioca a porte chiuse sul campo neutro di Gelsenkirchen, chi passa ai quarti trova la vincente di Bayer Leverkusen-Glasgow Rangers (3-1 per i tedeschi all’andata in Scozia, domani il ritorno in Germania). Davanti ad Handanovic la linea a tre sarà composta da Godin, De Vrij e Bastoni. Sugli esterni agiranno D’Ambrosio e Young, mentre al centro ci saranno Barella, Brozovic e Gagliardini. In avanti confermata la coppia Lukaku-Lautaro Martinez.

Nelle ultime due partite con Napoli e Atalanta il numero 10 ha dato segnali interessanti, come il gol da subentrante contro Gattuso, una prestazione muscolare contro l’Atalanta di Gasperini e ora l’Europa sembra l’occasione giusta per dimostrare che la testa non è più al Barcellona ma dentro l’Inter. Anche se, il suo futuro è ancora incerto: Le trattative Suning-Barça si sono interrotte e al momento l’ipotesi più forte e più gradita a Conte, è che Lautaro resti ancora all’Inter con un importante e ricco rinnovo: ecco perché una super Europa League potrebbe convincere la società nerazzurra proprio in tal senso.

In casa Getafe, poche novità per Bordalas, che opta per un 4-4-2. Soria in porta, sugli esterni di difesa ci saranno Suarez e Olivera, con Djené ed Etxeita al centro. Con Nyom a Cucurella sulle fasce, Maksimovic e Arambarri detteranno i tempi di gioco a centrocampo. Mata e Molina, invece, proveranno a mettere in apprensione la difesa nerazzurra.

PROBABILI FORMAZIONI
INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Lautaro. All. Conte.

GETAFE (4-4-2): David Soria; Damian Suarez, Djené, Etxeita, Olivera; Nyom, Arambarri, Maksimovic, Cucurella; Molina, Mata. All. Bordalas.

Arbitro: Taylor (Inghilterra), assistenti Beswick e Nunn, Kavanagh, quarto uomo, Attwell e Tierney al Var.

LE ALTRE PARTITE DI OGGI:

Shakhtar Donetsk- Wolfsburg (18:55)

Copenhagen – İstanbul Başakşehir (18:55)

Man. United – LASK (21:00)