Mafia capitale: arrestata dirigente Eur

Ancora un arresto nell’ambito dell’inchiesta “Mafia capitale”. Questa volta è toccato a Clelia Logorelli, dirigente preposto al settore verde di Eur Spa, che in cambio di uno stipendio mensile di 2.500 euro, avrebbe compiuto atti contrari ai doveri di ufficio.

Come non bastasse il denaro ricevuto dalla Logorelli, risulterebbe provenire dalle tasche di Salvatore Buzzi, amministratore delle cooperative riconducibili al gruppo criminale capitanato da Massimo Carminati.
Il dirigente, incastrato dai carabinieri del Ros, è ora agli arresti domiciliari per i fatti risalenti al Dicembre 2013, quando in un intercettazione telefonica, Buzzi comunicava di “averla comprata” in cambio di denaro.

Di seguito il breve comunicato emesso dalla società Eur Spa: “EUR SpA comunica che ha disposto la sospensione cautelare del rapporto di lavoro con la dipendente Clelia Logorelli, responsabile Servizio Parchi della Società”.

News Correlate

Lascia un Commento