Meningite: nuovo caso sospetto a Napoli

E’ di nuovo allarme meningite a Napoli dove ieri un uomo di 46 anni è morto dopo aver avuto la febbre alta. Il personale del 118 chiamato per prestargli soccorso non ha potuto fare altro che costatarne il decesso.

Ora sono scattate tutte le procedure per accertare l’eventuale presenza del meningococco.

Sarebbe il secondo caso dopo il decesso del 18enne di Agerola avvenuto nel pomeriggio di mercoledì all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Ieri notte invece, un bambino di 22 mesi di Porcari, in provincia di Lucca, è morto all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze a causa di una sepsi, cioè un’infezione diffusa a tutto l’organismo, da meningococco C.

ospedale-meyer-blogforcare

Il piccolo non era vaccinato ed era arrivato all’ospedale di Lucca già con la febbre molto alta.

Quindi vista la gravità della situazione i medici hanno deciso di trasferirlo a Firenze, dove è arrivato verso le 21 in ambulanza. Le sue condizioni erano disperate, si è tentato di rianimarlo, ma è stato inutile. La Asl ha attivato subito le procedure per la profilassi antibiotica a tutti i contatti del bambino, prevalentemente familiari e personale sanitario.

sintomi-meningite_20151

Da segnalare altri due casi:

un 43enne cremasco che non sarebbe grave, mentre in Liguria, una donna peruviana di 34 anni è in condizioni critiche, in Rianimazione all’ospedale San Martino di Genova.

Commenta l'articolo con Facebook

News Correlate