14/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mes, Lega all’attacco: Salvini si appella a Mattarella

2 min read

Il Fondo salva Stati Europei continua ad infiammare il dibattito politico. L’ultimo affondo arriva dalla Lega e sul banco degli imputati ci finisce il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “A giudizio nostro e dei documenti il presidente Conte ha commesso un atto gravissimo, un attentato ai danni del popolo italiano attacca Matteo Salvini in una conferenza stampa convocata sul tema alla Camera. Un affondo che chiama in causa direttamente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Chiediamo al garante della Costituzione di farla valere. Questo è un attentato alla sovranità nazionale”, dice il leader del Carroccio che insiste nel chiedere l’intervento del Quirinale. “Chiediamo un incontro al presidente Mattarella per evitare la firma su un trattato che sarebbe mortale per l’economia italiana”. Salvini accenna anche ad iniziative giudiziarie. “I nostri avvocati stanno studiando l’ipotesi di un esposto ai danni del governo e di Conte“, dice.

“Chiederemo l’intervento del presidente Mattarella, perché il governo non ha seguito le indicazioni del parlamento”, aggiunge il capogruppo leghista alla Camera Riccardo Molinari che poi fa anche un passo avanti e chiede le dimissiooni del premier. “il presidente Conte – dice – ha commesso un atto gravissimo. Deve venire in aula e dal nostro punto di vista deve rassegnare le dimissioni”.

Dura con il premier in merito al Salva-Stati anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni : “Aspettiamo il premier in Aula. Vogliamo che dica la verità agli italiani sul Mes e sulle trattative in merito al meccanismo Salva-Stati”.

In mattinata è stato lo stesso Conte a bollare gli attacchi sul Mes come “polemiche spicciole”. “Noi riferiamo con i fatti, chiariamo le circostanze, poi ognuno si assume la propria responsabilità”, ha detto il premier da Accra. “Sarò presto in Aula e avremo la possibilità di chiarire a tutti gli italiani quello che sta accadendo, sul negoziato e su come ci siamo arrivati”, ha poi aggiunto. Mentre il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, parlando a Circo Massimo, ha detto di trovare “surreale” la polemica della Lega “perché sul quel dossier c’è sempre stata un’interlocuzione con loro”. Tuttavia, ha aggiunto, “un rallentamento nelle posizioni credo che sarebbe una buona pozione”. Intanto, il leader del M5s, Luigi Di Maio, ha spiegato che ci sarà un vertice di maggioranza, con Conte e Gualtieri, per valutare tutto il pacchetto salva-Stati.