ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Migranti, il Governo non cambia idea: il porto sicuro è quello più lontano. Navi dirette ad Ancona

2 min read

Nessun cambio di rotta del Governo sulla questione migranti. La linea dura permane, con l’esecutivo guidato da Giorgia Meloni che ha respinto anche la richiesta di Medici senza frontiere di assegnare un porto sicuro più vicino alla Geo Barents, rispetto a quello già assegnato di Ancona. 73 i migranti a bordo della nave, soccorsi nelle scorse ore nel Canale di Sicilia; 37 persone si trovano invece sulla nave Ocean Viking di Sos Mediterranee che arriverà sempre ad Ancona.

Polemiche e condizioni meteo. Sono i due temi su cui prestare particolare attenzione al momento. Perché se le prime non sono mai mancate, le questioni legate al tempo preoccupano particolarmente. “Continuano a peggiorare e renderanno estremamente difficoltosa la navigazione verso Ancona” dicono i responsabili delle Ong.️ “Quest’ordine va contro l’interesse dei naufraghi e contro il diritto internazionale, inoltre svuota il Mediterraneo di navi di soccorso” rincarano la dose.

Colpa del centrosinistra. Questo almeno secondo alcuni, che segnalano come i porti sicuri assegnati alle navi Ong siano proprio quelli di comuni con giunte di quel ramo politico. Ma è la politica, bellezza! Vale a dire che qualcuno è sempre pronto ad accusare qualcun altro. Il presidente dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) Antonio Decaro intanto è certo del fatto che i “Comuni hanno bisogno di più sostegno e soprattutto di muoversi in un quadro di certezze. Per questo aspettiamo di poter condividere con il governo un piano complessivo sulla gestione dell’accoglienza”. Si vedrà. Nel frattempo l’arrivo delle due navi ad Ancona è previsto per mercoledì 11 gennaio. La Ocean Viking dovrebbe attaccare alle 8, la Geo Barents alle 11.

Autore