1 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Migranti, sale a 72 vittime il bilancio del naufragio in Tunisia

1 min read

E’ salito a 72 il numero di corpi rinvenuti a seguito del naufragio di un gommone, con a bordo oltre 80 migranti, avvenuto lo scorso primo luglio al largo delle coste tunisine di Zarzis. Lo ha reso noto il portavoce della Guardia costiera tunisina per il distretto sud, precisando che la maggior parte dei corpi è stato ritrovato sulle coste di Zarzis, Djerba e El Ketf. Una dozzina i migranti ancora dispersi. Secondo le dichiarazioni raccolte da uno dei sopravvissuti, a bordo del gommone in direzione Italia, vi erano 86 persone. Solo tre i superstiti.

Rendere “più incisiva l’iniziativa in materia di rimpatri”. E’ intanto la “mission” del governo Conte sul versante migranti, che vede impegnato l’intero esecutivo, anche se con scarsi risultati. Secondo i dati Eurostat infatti sono stati 5.615 i rimpatri di migranti irregolari che l’Italia ha effettuato nel 2018, di cui appena 435 volontari. Un numero che ci colloca anche dietro la piccola Grecia, Paese come il nostro molto impegnato in tal senso.

Ancora a proposito di migranti, arrivano riconoscimenti per Carola Rackete: la città di Parigi le consegnerà una medaglia e donerà 100mila euro a Sos Mediterranee, mentre la sinistra Gue del Parlamento europeo propone di invitare la comandante della Sea Watch nell’aula di Strasburgo. “Non hanno di meglio da fare” commenta Matteo Salvini.