19/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone: esultano Klopp e Pochettino. Koeman minimizza ed apre al futuro insieme a Messi

2 min read

Mixed zone, altre due squadre abbandonano la Champions League 2021, si tratta del Barcellona e del Lipsia, la prima eliminata dal Psg e la seconda dal Liverpool, il quale si riprende da una serie di risultati negativi ottenuti in campionato. Dopo Ronaldo esce anche Messi agli ottavi di finale, non accadeva da 16 anni, probabilmente stiamo assistendo alla fine di un’epoca. Andiamo a vedere le dichiarazioni dei tecnici a fine gara, partendo da Klopp, forte del Lipsia per 2-0.

UNA GRANDE VITTORIA- “Ci siamo fatti trovare pronti e abbiamo risposto alla grande mettendo da parte il periodo poco felice che stiamo attraversando in campionato. I ragazzi sono stati bravi a chiudere ogni spazio agli avversari, è stata una prestazione difensiva eccezionale, giocata anche in maniera sporca quando è servito”.

SULLA GARA- “Abbiamo avuto molte occasioni nel primo tempo ma non c’è stata la giusta freddezza, la cosa migliore è stata impedire agli avversari di fare il loro gioco, sappiamo tutti quanto pericolosi possano essere i tedeschi in campo aperto”

SU FABINHO- “La sua posizione è a centrocampo, vorrei sempre schierarlo nel suo ruolo naturale ma per necessità ho dovuto adattarlo in difesa. Tornando in mediana tutta la squadra ne ha beneficiato: i difensori centrali hanno fatto una partita incredibile e i centrocampisti hanno dimostrato un’ottima intesa e unione. Bene anche i tre attaccanti e chi è subentrato in corso d’opera”.

Il Liverpool ai quarti esattamente come il Psg che grazie all’1-1 casalingo elimina il Barcellona di Koeman, ora costretto a far fronte all’ennesimo fallimento europeo dal 2015 a questa parte. Pochettino invece esulta nonostante la sofferenza

POCHETTINO- “Abbiamo sofferto molto. Era davvero difficile fare il primo passaggio, loro ci hanno messo molta intensità e per noi è stato un vero test. A fine primo tempo non eravamo felici, è andata meglio nel secondo. Sapevamo che avremmo dovuto soffrire, ma l’importante è che siamo passati. Ora dobbiamo mettere da parte i pensieri negativi”.

KOEMAN- “Siamo eliminati, che è ciò che conta nel nostro sport, ma lasciamo con buone sensazioni, perché abbiamo reso la vita difficile al Psg. Abbiamo fatto un primo tempo in cui siamo stati superiori e l’atteggiamento era stato molto buono. Meritavamo sicuramente di più, almeno il vantaggio prima dell’intervallo. La squadra ha fatto un enorme lavoro. Non è la prima volta che il portiere avversario è il migliore in campo e questo significa che abbiamo avuto le opportunità. ma non le abbiamo sfruttate”.

SUL FUTURO DI MESSI- “Leo sta vedendo da tempo i miglioramenti che abbiamo fatto. Abbiamo cambiato tante cose, abbiamo giovani di grande qualità e di prospettiva, non può avere dubbi sul futuro di questa squadra”.