07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Mixed zone: la soddisfazione di Tite, la sincerità di Yakin e l’orgoglio di Casemiro

2 min read

Mixed zone, il commissario tecnico del Brasile, Tite, commenta ad EFE il successo di misura sulla Svizzera per 1-0 che è valso la qualificazione agli ottavi della selezione verdeoro con una giornata di anticipo. Andiamo a vedere che cosa ha detto il tecnico a fine gara.

SULLA GARA- “È una vittoria di gruppo, la qualificazione è lo sviluppo del processo di questi ultimi quattro anni. Casemiro miglior centrocampista del mondo? Normalmente ho l’abitudine di rispettare tutte le opinioni e di non commentarle, ma oggi farò un’eccezione. Sono d’accordo. Era la prima partita senza Neymar, ovviamente è un giocatore diverso dagli altri che ha le qualità per fare cose inaspettate. Ci manca la sua creatività ma abbiamo altri giocatori con tanta voglia di sfruttare la loro occasione”.

Svizzera, a parlare è Murat Yakin il quale ammette stile di gioco e sconfitta

SULLA DIFESA- “La squadra ha difeso molto bene tutti sono stati solidali l’uno con l’altro, è mancata la verve di Shaqiri ma d’altra parte col Brasile è sempre un rischio azzardare le giocate”.

Casemiro, l’uomo del match racconta la gara con gli elvetici

PARTITA NOIOSA- “Prima di iniziare il mondiale sapevamo che il gruppo sarebbe stato duro. La Serbia è una squadra noiosa da affrontare, che sa proporre il gioco. Oggi sapevamo che sarebbe stata una partita ancora più dura. Siamo stati pazienti, è stata una partita noiosa, da affrontare nei dettagli, sapevamo che avremmo avuto la palla. Grazie a Dio, abbiamo trovato il gol. Il primo obiettivo era classificarci, questo è stato molto importante, soprattutto in un gruppo così difficile. Abbiamo resistito bene e abbiamo avuto pazienza”. Casemiro è stato Eletto MVP nella vittoria del Brasile sulla Svizzera.

Autore