07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Mixed zone: l’analisi attenta di Cissè, l’orgoglio di Kane e i dubbi di Michniewicz

2 min read

Mixed zone, quarti di finale, avanti Inghilterra e Francia che presto si affronteranno per decidere la prima finalista. Polonia e Senegal eliminate, andiamo a vedere che cosa ha detto Cissè a fine gara, dopo il 3-0 subito da Soutgate.

SULLA GARA- “I primi 30 minuti sono stati buoni, abbiamo avuto occasioni per segnare, ma senza riuscirci. Avevamo di fronte una squadra di forte impatto, che ci faceva indietreggiare, poi abbiamo preso due gol prima dell’intervallo, ma e’ stato soprattutto il terzo, proprio all’inizio del secondo tempo che ci ha tolto dalla partita. Devo dire che giocatori non si sono mai arresi, hanno continuato a giocare e cercare di andare avanti. Noi siamo la 18/a squadra al mondo, secondo la Fifa, lo sono la quarta o la quinta. Abbiamo lavorato anni per alzare il nostro livello nel continente e ora dobbiamo continuare per poter competere ai prossimi Mondiali con squadre di questa qualità. Il mio futuro? Vedremo cosa accadrà ma per ora sono io l’allenatore”.

Inghilterra, a fine gara è Kane a parlare

GRANDE CRESCITA- “Le gare a eliminazione diretta non sono mai facili, abbiamo mostrato grande maturità. È stata dura, siamo stati bravi a sfruttare le occasioni non appena si sono presentate”.

Polonia, tre gare molto difficili per arrivare agli ottavi e poi la Francia troppo più forte. Le parole del CT Michniewicz

RIFLESSIONI- “Abbiamo avuto alcune buone situazioni sullo 0-0, molte cose sono cambiate prima dell’intervallo con il gol di Giroud. Loro si sono tranquillizzati mentre noi ci siamo innervositi. Purtroppo questo torneo e’ finito per noi, dopo 36 anni abbiamo centrato la fase a eliminazione diretta ma abbiamo incontrato i campioni del mondo in carica. Congratulazioni alla Francia. Sapevamo di poter recuperare, abbiamo fatto alcune modifiche, e’ entrata una punta come Milik e ci sono stati momenti in cui avremmo potuto segnare. Poi però Mbappe’ ha trovato una rete fantastica e neanche Szczesny ha potuto aiutarci in questa situazione, nonostante abbia disputato un ottimo torneo. Lewandowski? Deciderà lui stesso. Guardando come gioca, penso che sara’ il capitano della nazionale per anni. Vedremo se ci sara’ al prossimo Mondiale”.

Autore