24/05/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Mancini: “Andremo al mondiale e magari lo vinceremo anche. Momento in cui facciamo fatica”

2 min read

Mixed zone, Roberto Mancini è scuro in volto al fischio finale della gara con l’Irlanda del nord, uno 0-0 anonimo e con poche occasioni da ricordare. Non è certo l’Italia ammirata ed amata all’ultimo europeo, complice le assenze che hanno influito pesantemente sulla cattiveria agonistica e sullo spessore in alcune zone del campo. Al termine dell’incontro, Mancini ai microfoni di Raisport guarda avanti, in modo tale da lasciarsi immediatamente alle spalle questo pareggio ed il 4-0 della Svizzera alla Bulgaria.

ANDREMO AL MONDIALE- “I playoff di marzo? Sono totalmente fiducioso, andremo al Mondiale a marzo e magari lo vinceremo anche. Avremmo dovuto vincere con la Bulgaria, abbiamo avuto due rigori contro la Svizzera, partite che potevano finire a nostro vantaggio”.

COSA HA DETTO AI RAGAZZI- “Ai ragazzi ho detto che oramai non possiamo a fare nulla. Ora abbiamo la partita a marzo, ci prepareremo bene. Questo è un momento così, dove facciamo fatica. Abbiamo avuto un’occasione nel primo tempo, queste sono partite da sbloccare subito per giocare più tranquilli. Peccato perché il gruppo andava chiuso prima di questa partita. Cosa manca? Dobbiamo solo ritrovare quello che ci ha contraddistinto anche fino ad oggi. Il gruppo era stato tenuto in controllo, ora recuperiamo le forze. La partita con la Bulgaria è stata la prima di settembre con due partite di campionato. Rimpianto per il pari con la Bulgaria? Era la prima partita di settembre, dopo due giornate di campionato. E poi ci sono stati i due rigori sbagliati con la Svizzera…”.

SULLA GARA-  “Stasera abbiamo trovato una squadra, l’Irlanda del Nord, che giocava in 10 davanti alla difesa: a marzo sarà diverso, due partite sì ma ad eliminazione diretta. E bisogna giocare. Resto convinto che questa sia una grande squadra: i ragazzi devono solo ritrovare tranquillità, di qui a marzo, per fare quello di cui sono capaci. Nella difficoltà abbiamo la fortuna di avere ancora la possibilità di andare al Mondiale: e io dico che ci riusciremo”.