29 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Mancini: “Gara perfetta, un po’ troppa sofferenza nel finale. Zaniolo? Spero niente di grave”

2 min read

Mixed zone, secondo turno Nations League, continuano le gare di qualificazione alla fase finale. Il programma: dopo il pari con la Bosnia, gli azzurri di Roberto Mancini superano l’Olanda 1-o, andiamo a vedere quello che ha detto il CT al termine di una gara ben giocata, decisa da un goal di Barella allo scadere del primo tempo, grazie ad un assist di Immobile.

CON UN PO’ DI SOFFERENZA-  “Abbiamo sofferto un po’ alla fine, eravamo anche stanchi, ma potevamo fare un altro gol. Sono soddisfatto per la mentalità e la prestazione, ad Amsterdam, contro l’Olanda. I ragazzi sono stati fantastici. Col 4-3-3 stiamo andando bene. Non si vincono 11 partite di seguito senza una certa mentalità e un sistema di gioco, se vinci sempre vuole dire che hai qualcosa”.

UN CALCIO PERFETTO- “Tutta la squadra ha giocato bene, altrimenti non domini l’Olanda in casa sua. La squadra ha giocato un calcio perfetto, con un po’ di sofferenza finale. Ma loro hanno giocato sulle palle lunghe e hanno avuto solo un’occasione in novanta minuti, con parata di Gigio. La partita è stata giocata bene come contro la Bosnia, ma contro una squadra che si chiude diventa più difficile, specie se vai in svantaggio. Abbiamo continuato su quella linea e non abbiamo fatto giocare l’Olanda. Forse abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, se si vuol trovare il pelo nell’uovo”.

SU LOCATELLI- “L’ho chiamato perche’ penso sia bravo e può migliorare. Ha tante qualità”.

SU ZANIOLO- “Mi dispiace, spero non sia nulla di grave. A fine gara era più sereno perché non aveva grande dolore, speriamo che non sia un infortunio grave come in passato”.

SU CHIELLINI- “Ha esperienza, qualità. Potrebbe ancora insegnare a tanti difensori nel mondo. Per noi è importante averlo in campo, perché è un lottatore. Sono felice che sia tornato e che sia riuscito a giocare senza problemi”.