4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Milan-Roma: Giacomelli? Pioli non commenta, Fonseca diplomatico. Fondo di delusione

3 min read

Mixed zone, il quinto turno di campionato si conclude con il pareggio tra Milan e Roma, 3-3 dettato forse più dagli errori dell’arbitro Giacomelli più che da quelli difensivi. È il minuto 70 quando sul 2-1 per i rossoneri, il direttore di gara concede un calcio di rigore inesistente alla Roma, senza assicurarsi lui stesso di quanto accaduto, attraverso il monitor a bordo campo. Poco dopo si ripete con un altro rigore inesistente al Milan dopo un cartellino giallo regalato ad Ibra. A fine gara Pioli sottolinea la delusione della squadra mentre Fonseca prova a vederne i lati positivi. Andiamo a vedere quello che hanno detto i due tecnici, a partire proprio da Pioli.

LA STRADA GIUSTA- “Sono soddisfatto della prestazione e non guardiamo la classifica ma ovviamente non eravamo contenti del risultato finale perché siamo stati tre volte avanti. C’è il rimpianto di non aver vinto, ma ci abbiamo provato fino alla fine. E’ stata un’ottima prestazione e di livello contro una squadra molto forte. Purtroppo sulle palle inattive abbiamo pagato qualcosa, pur essendo stati pericolosi anche noi. Loro le hanno sfruttate meglio. Siamo consapevoli che questa è la strada giusta”.

SULL’ERRORE DI TATARUSANU- “Fanno parte del gioco queste cose, ma è un portiere forte che ci sta abbia pagato qualcosa al debutto dopo tanto tempo. Sono soddisfatto della prestazione della squadra, attenta e generosa. Abbiamo fatto la partita contro una squadra forte e analizzeremo quello che abbiamo fatto contro la Roma”.

SUGLI ERRORI DI GIACOMELLI- “Non voglio commentare”.

QUALCHE RIMPIANTO- “Avremmo potuto gestire meglio la palla mentre a volte abbiamo forzato un po’ troppo la verticalità. In alcune scelte siamo stati poco lucidi, potevamo attaccare meglio. Abbiamo cercato di essere sempre pericolosi però e potevamo fare più gol. Noi stiamo crescendo e avrò bisogno di tutti i miei ragazzi in questa stagione, in tutte le competizioni”.

SU LEAO E SAELEMAEKERS- “Rafael sa cosa mi aspetto da lui e sono molto contento della sua prestazione perché ha fatto bene tutto quello che deve fare, nelle due fasi. Ha grandi mezzi e deve insistere perché è molto giovane e forte. Anche Saelemaekers è molto forte, ma tutti stanno facendo bene. Abbiamo alzato il livello in tutti i ruoli, alzando la competitività anche in allenamento”.

SUL COVID- “Ci rimane un po’ di preoccupazione, non siamo esenti da quello che sta succedendo. Stiamo attenti e la società ci sta dando una grossa mano, ma sono convinto che si debba continuare a giocare anche per dare un po’ di svago ai tifosi”.

Dello stesso umore Fonseca in virtù di un pari ottenuto dopo tre svantaggi, malgrado gli errori commessi dall’arbitro che anche lui preferisce non commentare e quindi rimanere su quanto fatto dalla squadra.

GARA EQUILIBRATA- “Abbiamo fatto tre gol, meno bello i gol presi. È stata una partita molto equilibrata. Abbiamo preso un gol nei primi minuti, poi abbiamo reagito bene, con coraggio e qualità. Abbiamo sbagliato le ultime decisioni”.

ERRORI ARBITRALI- “Non devo commentare, tutti noi abbiamo momenti in cui sbagliamo. Se ha sbagliato lo ha fatto per entrambe le squadre. Un Passo avanti? Prima della partita volevo vincere, ma è un risultato positivo visto che siamo passati in svantaggio tre volte”.

SU IBRA- “Ibrahimovic è un attaccante molto centrale, Leao invece è veloce e attacca la profondità. Nelle posizioni di uno contro uno è veloce e Ibanez poteva contrastarlo”.

ORA L’EUROPA- “Vogliamo fare meglio della scorsa stagione. Il nostro pensiero è solo sulla prossima partita. Adesso abbiamo il Cska, la squadra sta migliorando ed è in fiducia. Siamo ambiziosi, ma pensiamo partita per partita”.

SERVE AMBIZIONE- “Se parliamo di investimento ci sono due squadre sopra a tutti, ma dobbiamo essere comunque ambiziosi”.