07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Mixed zone: Moriyasu incredulo, Flick prudente e Luis Enrique deluso nonostante il passaggio del turno

2 min read

Mixed zone, il mondiale del Qatar continua a regalare emozioni e colpi di scena, nella giornata di ieri c’ha pensato il Giappone a riempire le prime pagine di tutti i giornali del mondo,battendo la Spagna ed eliminando di fatto la Germania, qualificatasi come terza. Ora gli ottavi di finale dove incontrerà la Croazia. A fine gara le parole del Ct Moriyasu. 

UN NUOVO RECORD- “Vorrei stabilire un nuovo record, raggiungere ai quarti o andare ancora più in là. Grazie mille a tutti i nostri tifosi e al popolo giapponese, per il loro supporto. Anche grazie a loro siamo riusciti a farcela in questa partita difficile. Sono felice di aver portato risultati di cui tutti possiamo essere contenti”.

E come detto, a farne le spese è la Germania di Flick, il quale a fine gara preferisce non parlare di dimissioni

NON È IL MOMENTO- “Dimissioni? Non è il momento giusto per parlare questo, difficile rispondere ora dopo l’eliminazione. Abbiamo vinto, ma potevamo fare più gol. Comunque l’eliminazione non è stata decisa oggi, sono stati decisivi i 20 minuti contro il Giappone”.

Spagna, agli ottavi ma con riserva perché Luis Enrique non è contento della sconfitta contro il Giappone

NON CONTENTO- “Non sono contento, perché in cinque minuti abbiamo subito due gol. E se avessero avuto bisogno di farcene tre ce li avrebbero fatti. Siamo stati molto lontani da quello che volevo – ha commentato il ct della Spagna – l Giappone è passato per primo e ha meritato. Mi dà fastidio perché mi sarebbe piaciuto arrivare primo nel girone. Autocritica? Stasera analizzeremo la gara, ma questo deve servire da monito. Dobbiamo mostrare un po’ più di forza. Oggi non ho molto da festeggiare a dire il vero”.

Autore