29/06/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Mixed zone, Pioli: “La qualificazione si merita vincendo le partite”. Inzaghi: “Due vittorie non banali, classifica sistemata”.

2 min read

Mixed zone, vince l’Inter 3-1 contro lo Sheriff, il Milan conquista invece il primo punto ma non basta a tranquillizzare Pioli che inizia a sentire un po’ il peso della resa. Inzaghi vola, la vittoria del Real tiene a bada lo Shakhtar ed ora mancano le due gare decisive proprio contro gli ucraini e contro il Real. Andiamo a vedere che cosa hanno detto Pioli ed Inzaghi al termine del match, partendo dal tecnico rossonero.

POTEVAMO FARE MEGLIO-  “Potevamo fare meglio, ci è mancata lucidità nelle scelte. Con un avversario così alto dovevamo palleggiare meno e andare più in profondità, quando lo abbiamo fatto abbiamo sbagliato tecnicamente. Meglio il secondo tempo per intensità”.

ED ORA CHE SUCCEDE- “Per meritare di passare il turno bisogna vincere le partite. Il Porto è una squadra forte, il livello nella competizione è molto alto e noi per le scelte e il ritmo non siamo stati continui nei novanta minuti”.

SU LEAO ED HERNANDEZ- “Devono scegliere i momenti e alternarsi, alcune volte lo hanno fatto bene ma i palloni spesso non sono stati precisi. Leao è giovane, sta migliorando ma deve crescere ancora. Rafa poi sta giocando tantissimo perché non ho alternative e giocare ogni tre giorni non è semplice, per questo sono contento di lui”.

SULLA GARA- “Dovevamo trovare più spazi anche nel primo tempo, mentre nel secondo tempo ci siamo mossi meglio e la loro intensità nel pressing è calata. Dovevamo far girare di più il pallone, ma nella prima parte di gara potevamo andare diretti più spesso”.

ORA IL DERBY- “La squadra è dispiaciuta, ma sta bene. Avremo le energie e il tempo per recuperare, sappiamo l’importanza della gara. Sarà una sfida molto difficile contro i campioni in carica che restano favoriti per questo campionato. Possiamo giocare una gara di livello”.

Grande soddisfazione per Inzaghi, il 3-1 allo Sheriff lancia la squadra in seconda posizione alle spalle del Real Madrid

SODDISFATTO- “Meritavamo di più nel primo tempo, ma la squadra è rimasta lucida e concentrata e ha fatto quello che doveva fare. E nel secondo tempo abbiamo meritato la vittoria. Abbiamo conquistato due vittorie con lo Sheriff non banali. Le abbiamo fatte diventare semplici noi”. “Ci danno consapevolezza e dobbiamo continuare così. Ora abbiamo il destino nelle nostre mani per gli ottavi”.

SULLA SQUADRA- “Nove marcatori diversi nelle ultime gare? Mi dà soddisfazione, in queste ultime 5 partite abbiamo cambiato spesso e fatto 4 vittorie ed un pari. Al di là di chi gioca, questo è un bel segnale. Anche se cambiamo giocatori il risultato non cambia ed il fatto che abbiano segnato tanti giocatori mi rende molto felice”.

CLASSIFICA SISTEMATA- “Stasera abbiamo sistemato la classifica, ora il destino è nelle nostre mani e dobbiamo disputare le ultime due gare con molta attenzione. C’era il rischio dopo 10-12 tiri e i pali di perdere lucidità e invece i ragazzi sono stati sempre lucidi e in partita”.