27/02/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Pioli: “Lotteremo per la Champions, Mandzukic? Ho detto subito di sì”. Di Francesco: “Ibra furbo ed esperto”

2 min read

Mixed zone, il turno di campionato numero 18 si conclude con un’altra vittoria del Milan, i rossoneri superano il Cagliari 2-0 grazie alla doppietta di Ibrahimovic che oltre a riprendersi il suo posto dal primo minuto si prende anche il tabellino, con la quinta doppietta stagionale. entusiasta Pioli a fine partita, anche se ora lo aspetta un bel tour de force che deciderà la stagione. Andiamo a vedere quello che hanno detto i due tecnici a fine partita, partendo proprio da Pioli.

SUCCESSO MERITATO- “Il successo è meritato, ci siamo fatti trovare pronti. La classifica la guarderemo poi ad aprile perché ci sono sette squadre fortissime e noi lotteremo per tornare in Champions. Stasera abbiamo vinto lottando, poi la qualità ci ha dato ragione”.

SULL’IMPATTO DI MANDZUKIC-  “Zlatan ha detto che ci pensa lui a tenerlo a bada. Sono contento perché il suo arrivo conferma che la società è ambiziosa e vuole che il Milan stia in alto. Abbiamo bisogno di tanti giocatori visti i problemi e gli impegni di quest’anno e a tutti che non è importante quanti minuti si giocano, ma la qualità con cui si disputano. Quando la società mi ha proposto Mandzukic ho detto subito di sì, ci ho parlato ed è molto motivato. Mario è un vincente”.

IN COPPIA CON IBRA- “Contano i principi di gioco e abbiamo trovato un equilibrio. Giochiamo sempre con due attaccanti, uno centrale e uno a sinistra. Con Mandzukic non ho ancora parlato di tattica, ma ci sarà spazio per tutti anche perché da settembre a oggi abbiamo chiesto gli straordinari a tanti ragazzi, perdendone diversi per infortunio”.

TANTI ASSENTI CON L’ATALANTA- “Simon non si è fatto male – ha rassicurato Pioli -. Ha un fastidio che lo limita un po’ ed è meglio non rischiare in questo periodo. Sono molto contento di Kalulu perché gioca con personalità e forza”.

Eusebio Di Francesco contrariato dall’arbitraggio oltre che dalla sconfitta, la quinta consecutiva. Intervistato da Sky Sport nel post partita di Cagliari-Milan, ha espresso chiaramente il suo pensiero.

SULLA PARTITA- “Peccato per il secondo gol, preso da una palla non facilmente leggibile. Peccato per il rigore non ricevuto, ma quando i momenti sono difficili non tutto gira a modo giusto”.

SU IBRA-“Ibra è più furbo ed esperto. Anche oggi è stato determinante. Siamo stati poco bravi nell’ultimo passaggio, a chiudere le tante azioni di gioco create. Mancano i risultati e i punti, pesano in questa classifica”.

IL MILAN SA SOFFRIRE- “Il Milan porta a casa la partita perché sa soffrire, noi invece paghiamo ancora da questo punto di vista”.

ARBITRAGGIO- “L’arbitraggio non è stato all’altezza, il rispetto deve essere lo stesso. Non condivido la decisione sul non rigore dato a Sottil, perché il rigore dato a loro ha indirizzato la partita perché poi hanno tirato in diverse occasioni”.