28/01/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Pioli: “Non ho preparato bene la partita. Approccio sbagliato”. Shevchenko: “Nella vita si vince e si perde ma sono ancora giovane”

2 min read

Mixed zone, Coppa Italia, il Milan avanza in virtù della vittoria sul Genoa per 3-1, maturata soltanto ai tempi supplementari. Pioli a fine partita riconosce le difficoltà palesatesi in campo, non senza soddisfazione per il passaggio del turno. Andiamo a vedere che cosa hanno detto i due tecnici a fine gara, partendo proprio dal rossonero ai microfoni di Sportmediaset. 

GARA DA PREPARARE MEGLIO- “Non ho preparato bene la partita, siamo entrati in campo con l’approccio sbagliato e nel primo abbiamo avuto troppo poca intensità. Ci tenevamo a passare il turno, ma dovevamo fare meglio”.

FASCIA SINISTRA MARCIA IN PIÙ- “C’è il rischio di diventare prevedibili da quella parte, ma anche dalla destra abbiamo messo palloni pericolosi. A sinistra però abbiamo giocatori da uno contro uno, mentre a destra dobbiamo costruire di più. Però la questione è che il Milan deve giocare a ritmi alti, altrimenti diventiamo prevedibili. La colpa è mia”.

INFORTUNI E TOMORI- “Ne stiamo venendo fuori. Abbiamo dimostrato anche oggi di poter vincere le partite scambiando le posizioni. Certo più giocatori si hanno a disposizione, più sarebbe facile. Tomori è importante per noi, speriamo non sia nulla di grave”

Shevchenko amareggiato a fine partita, il suo Genoa riesce comunque nell’intento di portare il risultato in parità al novantesimo, al termine di una gara giocata bene ma persa al calar delle energie

UNA BUONA PARTITA-  «Abbiamo disputato una buona partita. I ragazzi sono stati bravi, ci hanno messo impegno e qualità, è stata un partita di sostanza. Abbiamo cercato di creare occasioni e di fare gioco. Sono contento ed è sempre bello tornato qui a San Siro. L’accoglienza è stata fantastica e voglio ringraziare anche i tifosi del Genoa venuti fin qui”.

SUL FUTURO- “Il mio futuro? Io faccio il mio lavoro, ho 45 anni e sono ancora giovane. Faccio le mie esperienze e vado avanti. Nella vita vinci o perdi e io e il mio staff siamo concentrati sul progetto. I ragazzi hanno messo tanto impegno questa sera, la qualità col lavoro sta uscendo. Ripeto, io faccio il mio lavoro poi toccherà alla società comunicare le sue decisioni».