4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone: Pirlo ed Inzaghi finalmente entusiasti. Gasperini polemico, qualcosa non va

3 min read

Mixed zone, serie A, turno numero 8 subito in discesa per Juventus e Lazio che anticipano con due vittorie, entrambe per 2-0 contro Cagliari e Crotone. Frena l’Atalanta che contro lo Spezia trova si il goal partita ma il Var annulla dopo un tempo infinito per l’angolo della maglietta di Zapata in fuorigioco, sospinto da una folata di vento. Questo per sottolineare le difficoltà degli addetti ai lavori nel prendere quella decisione che determina alla fine il risultato sullo 0-0. Ma andiamo a vedere cosa hanno detto i tecnici a fine gara, partendo da Pirlo.

OTTIMO PRIMO TEMPO- “Gli interpreti possono cambiare, ma non il modo di giocare. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo e dominare il gioco, per la nostra crescita serviva una prestazione del genere”.

OLTRE RONALDO- “Hanno tutti fatto molto bene, sia i nazionali che i ragazzi che tornavano dopo l’infortunio. Fin dal primo minuto siamo scesi bene in campo”.

ALTI E BASSI- “Abbiamo tanti giocatori in rosa che possono dare strappi in partita, il problema è che a volte poi ti scopri perché non riesci a recuperare velocemente. Ma la voglia di segnare a volte è tanta e ci stanno questi momenti. Arthur? Ci vuole un po’ di tempo per ambientarsi. Dopo un periodo iniziale dove giocava poco, ora ci dà soluzioni giuste e gioca in sicurezza”.

LA SQUADRA STA BENE-  “Non si vince solo con la qualità. Per dominare il gioco bisogna dialogare a due tocchi e velocemente, muovendola da una parte all’altra per trovare gli spazi. Stasera ci siamo riusciti e i giocatori si sono divertiti. Quando hai il possesso e chiudi gli altri nella loro metà campo, si corre meno e ti diverti. Per i giocatori è sempre meglio avere la palla per correre meno e soffrire poco. E’ da inizio anno che proviamo a fare queste cose, soprattutto recuperare la palla alti”.

DYBALA IN RITARDO- “E’ una seconda punta, appena sarà al top della forma lo metteremo in campo. E’ due settimane che prendeva antibiotici, ma stasera è entrato bene”.

SU RONALDO- “La sua professionalità la conoscevano tutti. E’ molto disponibile sia in allenamento che in partita. E’ un esempio per tutti e lo dimostra sempre. Speriamo che continui così”.

Felice anche inzaghi che con la sua Lazio sta piano piano riguadagnando terreno verso le zone alte, la squadra ricomincia a vincere come la scorsa stagione quando parti per poi fermarsi solo a causa del Covid

PARTITA DIFFICILISSIMA- “Abbiamo vinto una partita difficilissima, contro una squadra che ultimamente sta giocando delle ottime gare”.

SU IMMOBILE- “Immobile? È stato bravissimo, è un leader. Ha fatto un gol importantissimo e molto bello. Il paragone con Signori ci sta tutto, sta facendo grandissime prestazioni e grandissimi numeri”.

L’Atalanta non riesce più a trovare il passo vincente e con la Champions che incombe, le notti di Gasperini si fanno ancora più buie, soprattutto se amareggiate da un goal annullato per un fuorigioco che manda in crisi gli addetti al var, anche se il suo problema in realtà è con le nazionali.

NAZIONALI KO- “Non era mai successo che i giocatori tornassero venerdì per giocare sabato. E’ una grande difficoltà e non è una cosa ottimale, ma non possiamo farci niente”.

SULLA GARA- “Sono partite non facili, la squadra di Italiano stava benissimo. Noi siamo stati attenti in difesa e abbiamo creato diverse situazioni pericolose, ma non siamo riusciti a segnare. Tecnicamente non abbiamo fatto bene, ma abbiamo fatto il nostro”.