05/03/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Prandelli: “Vittoria di gruppo. Vlahovic? Potrebbe fare grandi cose”. Nicola: “I ragazzi ora più consapevoli”

3 min read

Mixed zone, il turno di campionato numero 23 si apre con due gare del venerdì, quella tra Fiorentina e Spezia e quella tra Cagliari e Torino. due sfide salvezza vinte da Fiorentina e Toro, lo Spezia si ferma mentre il Cagliari con l’1-0 subito in casa, sprofonda come Di Francesco che ora rischia l’esonero. Andiamo a vedere cosa hanno detto Prandelli e Nicola, partendo dal tecnico granata.

FINALMENTE I TRE PUNTI-  “La vittoria vale sempre tre punti, fortunatamente li abbiamo trovati. Sono contento per i ragazzi, vedo ciò che danno e lo stato d’animo che hanno, ma anche per la società. Tutti stanno dando il massimo, dobbiamo ancora crescere. Nei primi 25′ siamo riusciti a tenere il baricentro alto, poi ci siamo abbassati complice la loro qualità, Nainggolan giocava tra le linee. Le emozioni dei 90′ sono focalizzate sulla partita, dobbiamo mantenere un equilibrio, va fatta ancora molta strada. Puoi anche perdere queste partite, ma l’importante è come reagisci”.

RAGAZZI PIÙ CONSAPEVOLI – “Del prima non mi interessa. Ho dato le mie idee di gioco, mi fa piacere vedere che i ragazzi sono consapevoli che dobbiamo lottare per salvarci. Tutto subito non può arrivare”.

MERITO DEL GRUPPO – “La coesione del gruppo era il primo obiettivo che cercavo. Continuiamo a lavorare su quello, è difficile ottenere qualcosa senza unione d’intenti. I ragazzi stanno rispondendo bene, sono contento per loro e per i tifosi. L’aspetto mentale incide, tutti sapevamo la posta in palio oggi. Meriti? Ognuno ha meriti in quello che fa, non è il singolo. Il gruppo funziona proprio perché ognuno fa al massimo la propria parte. Sono soddisfatto personalmente e per i ragazzi: spesso si pensa che non ci sia la necessaria appartenenza, ma hanno il desiderio di tirarsi fuori da questa posizione di classifica, ma tutto subito non si può”.

Nicola entusiasta in modalità british, Prandelli invece tira un sospiro di sollievo all’italiana e si gode tre punti contro lo Spezia che una settimana fa aveva battuto il Milan 2-0.

SERVIVA UNA VITTORIA- “Serviva una vittoria così in questo momento. Affrontavamo forse la squadra più in forma in questo momento, hanno grande fiducia e capacità di costruire. Temevamo lo Spezia ma siamo stati bravi a cambiare qualcosa dall’inizio del secondo tempo. Forse questa volta hanno funzionato i cambi. Castrovilli ed Eysseric? Bene tutti e due. Con Vale non abbiamo più rischiato in quella zona del campo e siamo riusciti a ripartire con convinzione. E’ stata una partita molto delicata e difficile. Contro Torino, Inter e Sampdoria non abbiamo giocato male, potevamo portare a casa qualcosa in più. A volte ci complichiamo la vita e ci esaltiamo e ci deprimiamo nell’arco della stessa gara. Dobbiamo trovare più equilibrio”.

SU VLAHOVIC- “E’ impossibile che ogni palla si trasformi in gol. E’ stato molto bravo in occasione della terza rete nostra. Durante la settimana lavora con grande determinazione ma gli sbalzi d’umore durante la gara non mi piacciono. E’ destinato a migliorarsi in maniera esponenziale. Ci sono dei momenti in cui non si trova il gol o la giocata determinante ed è lì che bisogna dare una mano ai compagni. Ha sicuramente una base straordinaria, potrebbe fare una carriera davvero molto importante”.