19/01/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Sarri: “Il fallo sull’ultimo goal subito era a favore nostro”. Juric: “Ho tanta rabbia per come poteva andare”

2 min read

Mixed zone, dopo il 4 goal subii dal Napoli ne arrivano altri 4 ma questa volta finisce in pari, la gara dell’Olimpico tra Lazio ed Udinese è spettacolare ma non ditelo a Sarri, molto nervoso a fine gara per come si sono svolti i fatti. L’Udinese trova il pari al minuto 99, praticamente ai tempi “supplementari”. Pari anche tra Toro ed Empoli, 2-2 che scalda l’animo di Juric. Andiamo a vedere che cosa hanno detto i due tecnici, partendo da Sarri. 

ERRORE ED AMARO IN BOCCA- “Abbiamo preso un pareggio nel recupero su un fallo che era a nostro favore. Zaccagni è stato platealmente trattenuto. Ci rimane l’amaro in bocca. Abbiamo fatto un primo tempo in confusione, poi la squadra ha avuto una grande reazione e siamo andati in vantaggio, ma nel recupero abbiamo preso gol su una punizione al 97′”.

SODDISFATTO DELLA REAZIONE- “Sono soddisfatto dalla reazione nella ripresa. La squadra ha dimostrato voglia di fare e carattere. Nel primo tempo però eravamo in totale confusione perché probabilmente eravamo ancora convalescenti dopo il disastro di Napoli. Non dovremmo aver bisogno di reagire. Dovremmo aver continuità nell’applicazione e nell’intensità, invece abbiamo gare in cui siamo completamente scariche”.

RIFLESSIONI- “Abbiamo dei momenti in cui giochiamo da squadra, ma non lo facciamo con continuità purtroppo . Sbagliamo troppo nella fase difensiva e non riferisco solo alla difesa. E’ un problema da sistemare. Stiamo pagando quasi tutto quello che paghiamo. Una squadra che non ha solidità può diventare anche sfortunata come è successo a noi stasera. Ci sono ancora tante difficoltà. Ogni tanto sembra che abbiamo acquisito certi concetti e la gara dopo smentiamo tutto. Non siamo ancora una squadra nel senso pieno della parola”.

MERCATO- “Servono rinforzi in difesa? Dipende da quello che dirà la società. Noi abbiamo bisogno di qualche operazione. Questa operazione può essere importante o può essere un giovane. Qualcosa comunque dobbiamo fare, di qualcosa abbiamo bisogno. Poi dipenderà dalle scelte che vorrà fare la società sui tempi”.

Juric, 2-2 con l’Empoli e tanta rabbia per come poteva andare, dato il vantaggio pressoché iniziale di due goal

BENE LA PRIMA MEZZ’ORA- “Prima mezz’ora spettacolare, poi abbiamo sbagliato ed è cambiato tutto”.

ESPULSIONE DI SINGO- “Ho tanta rabbia per come poteva andare, perché i ragazzi hanno lottato fino alla fine e faccio loro i miei complimenti. La mia reazione dopo il rosso? Solo tensione della gara, ho sbagliato e l’arbitro è stato bravo a non cacciarmi, avrebbe avuto dei motivi per farlo, e anche il quarto uomo ha gestito benissimo la situazione. Non voglio neanche commentare l’episodio, l’arbitro prende le sue decisioni e va bene”.

CRESCITA DEI GIOVANI-  “Sono giovani e con tanta voglia di dimostrare come Pobega. Marko (Pjaca, ndr) ha avuto una carriera con tanti problemi e oggi ha fatto un gol spettacolare, adesso dobbiamo concentrarci sulle prossime partite. Ogni gara fa storia a sé”.