05/03/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone: Vittoria, pareggio e sconfitta. L’equilibrio perfetto sui volti di Fonseca, Pioli e Gattuso

3 min read

Mixed zone, l’andata dei sedicesimi di Europa League si chiude con una vittoria, un pareggio ed una sconfitta, un equilibrio perfetto che in realtà è ben lontano dalla perfezione, prendendo in esempio Milan e Napoli. Si perché se la Roma vince bene 2-0, i rossoneri si fanno rimontare 2-2 all’ultimo minuto utile su calcio d’angolo, con qualche spreco di troppo. 2 goal anche in Spagna ma a favore del Granada ed ora per Gattuso si fa dura, con il ritorno in programma giovedì prossimo. Andiamo a vedere che cosa hanno detto i tecnici al termine delle gare, partendo da Gattuso.

RISULTATO BUGIARDO- “Abbiamo anche creato delle occasioni ma abbiamo sbagliato l’approccio nei primi 20 minuti. In ogni caso meritavamo di più, adesso dobbiamo recuperare le energie, soprattutto recuperare dei giocatori. Ma in ogni caso c’è grande rammarico, il risultato è bugiardo”.

SIAMO STATI POLLI- “Loro hanno impostato la partita per sfruttare la loro fisicità e noi siamo stati dei polli: abbiamo sbagliato delle coperture che abbiamo pagato caro. Osimhen è stato fermo troppo, gioca con una fasciatura, deve trovare la continuità ma il problema non è lui. Dobbiamo imparare a non deprimerci dopo uno sbaglio. Non è nemmeno un problema di condizione fisica: nel secondo tempo li abbiamo tenuti nella loro metà campo. Il problema è il modo in cui prendiamo i gol”.

SPIRITO GIUSTO- “Anche senza cambi maciniamo gioco, lo spirito è quello giusto. Per il ritorno non so chi recupereremo. Non è una situazione facile, dobbiamo fare la conta per capire chi mettere in campo. Nel ritorno ci proveremo ma ci mancano 11 giocatori, così è dura ma è inutile stare qui a piangere, dobbiamo trovare le giuste soluzioni”.

Per un Gattuso deluso ma ottimista c’è un Pioli che con amarezza commenta un 2-2 che ora complica un po’ le cose ma in fondo basterà non perdere in casa

MANCATA LA QUALITÀ- “Non abbiamo avuto la qualità per cercare il terzo gol. Purtroppo usciamo dal campo con una non vittoria che avremmo meritato. Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo concesso qualcosa ma devi cercare di giocare bene”.

NON SIAMO IN FLESSIONE- “Siamo in flessione? No, bisogna fare una valutazione più alta . Abbiamo fatto un periodo con tanti infortunati, chi ha giocato spesso ha speso tanto. Ora dobbiamo ritrovare la condizione di chi rientra dall’infortunio. Non abbiamo avuto oggi la personalità per farli correre un po’ di più. C’erano gli spazi per fare il terzo gol ma la squadra sta bene. Noi abbiamo tutte le qualità per fare bene da qui alla fine”.

SU BENNACER-  “La nota dolente è la ricaduta di Bennacer, pensavo di non correre più rischi. E’ la cosa negativa della serata. Peccato era un ragazzo che stava dando tant e ora si deve fermare di nuovo”.

SUL DERBY- “I derby sono stati sempre equilibrati, credo che la squadra che riuscirà a non subire gol avrà la possibilità di vincere. Siamo molto vicini noi e l’Inter come livello, la sfida arriva al momento giusto”.

Fonseca è l’unico al momento a mostrare il sorriso che fino a qualche settimana fa sembrava perduto, la sua Roma vince contro lo Sporting, il cammino segue perfettamente quello del campionato.

DIMOSTRAZIONE DI SPIRITO- “È stata una dimostrazione di spirito di squadra, abbiamo avuto problemi con i nostri difensori e in questa situazione non è facile. È stato importante Dzeko e ha giocato molto bene e anche Mayoral. Nel primo tempo il Braga ci ha creato qualche difficoltà, ma siamo stati attenti e loro non hanno avuto occasioni da gol. Tutta la squadra ha lavorato molto”.

LA SQUADRA GIOCA BENE- “Dzeko e Mayoral insieme? Non ho preclusioni ma la squadra credo stia giocando bene così. Non abbiamo fatto bene con le grandi ma ora abbiamo delle sfide in casa e cercheremo di essere forti anche con le grandi squadre. Non so ancora le condizioni di Cristante e Ibanez ma non credo siano disponibili per la sfida contro il Benevento”.

GRANDE DIMOSTRAZIONE- “Abbiamo dato un’importante dimostrazione di squadra, tutti abbiamo giocato bene. Il Braga ha qualità, ci hanno creato un po’ di difficoltà attaccando la profondità, ma abbiamo difeso bene perché non sono mai stati pericolosi. Abbiamo avuto infortuni ma Spinazzola e Karsdorp hanno giocato molto bene, così come Veretout che ha fatto bene come terzino”.