ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Monday Night di Serie A: contro lo Spezia la Roma vince di testa

2 min read

Il “Monday Night” Roma-Spezia completa la 17° giornata di Serie A. I giallorossi vincono 2-0 senza strafare. Gli attaccanti hanno le polveri bagnate e allora ci pensano due difensori a risolvere il match con altrettanti colpi di testa vincenti: apre Smalling dopo soli 6 minuti, chiude Ibanez nel secondo tempo. Due gol su palla inattiva, su due calci d’angolo. E così, dopo due sconfitte di fila la Roma ritrova la vittoria, stacca la Lazio e aggancia la Juventus al 6° posto.

La Roma vince ma non convince. Lasciano a desiderare tanti singoli giocatori che nel corso della gara commettono troppi errori banali: sia in difesa che in attacco. La squadra di Mourinho costruisce molto ma si perde spesso nell’ultimo passaggio; inoltre, sulle ripartenze avversarie, la compagine capitolina appare lunga e in difficoltà. Non a caso, lo stesso Spezia la impensierisce sia nel finale del primo tempo che nella ripresa. I liguri vanno a un passo dal gol, soprattutto dopo il raddoppio romanista.

Le scelte dei due tecnici. Mourinho in attacco conferma Borja Mayoral (lo sostituirà Felix durante la gara) al fianco di Abraham; stessa coppia del successo per 3-2 a Sofia contro il Cska in Conference League giovedi scorso. Una vittoria che è valsa la qualificazione agli ottavi della terza competizione europea di calcio. Moduli speculari in campo: 3-5-2 a specchio. Thiago Motta in attacco toglie Verde (entrerà nel secondo tempo) per dare fiducia a Strelec. Troppo poco comunque per far male alla Roma. Due note stonate in casa giallorossa: il nuovo infortunio di Smalling e l’espulsione di Felix per doppia ammonizione (la prima inesistente).

Autore