25/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Morte Dora Lagreca a Potenza: indagato per istigazione al suicidio il fidanzato

1 min read

Potrebbero essere ad una svolta le indagini sulla morte di Dora Lagreca, la 30enne campana assistente scolastica, deceduta nella notte tra venerdì e sabato dopo essere precipitata dal quarto piano di una palazzina a Potenza.

Indagato per istigazione al suicidio, il fidanzato della donna, Antonio Capasso. Secondo quanto raccontato dall’uomo ai carabinieri, la ragazza, dopo un violento litigio, avrebbe minacciato di buttarsi dal balcone. Nonostante i tentativi di fermarla, Dora avrebbe preso la rincorsa e si sarebbe gettata nel vuoto.

La 30enne, ancora in vita dopo l’impatto, è deceduta due ore più tardi all’ospedale San Carlo di Potenza. A chiamare i soccorsi è stato proprio il compagno della donna, sceso a piedi nudi in giardino per prestare i primi soccorsi.

Gli inquirenti hanno anche sentito diverse persone e analizzato alcuni dispositivi tecnologici che appartenevano alla trentenne. Sono state visionate anche le storie Instagram di Dora e del fidanzato e che evidenziano una serata trascorsa in alcuni locali di Potenza.

Domani ci sarà l’autopsia. “Vogliamo la verità su quello che è successo – ha detto l’avvocato della famiglia della ragazza, Renivaldo Lagreca -. Per questo motivo abbiamo massima fiducia nella giustizia, nella Procura e nelle forze dell’ordine. Ma una cosa vogliamo dirla. Escludiamo in ogni modo che si sia trattato di un suicidio. Conoscevamo troppo bene Dora, il suo carattere solare e la sua voglia di vivere per ipotizzare un gesto estremo. Lo escludiamo in modo categorico”.