05/10/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

MotoGP: da Razali della Petronas, duro attacco a Valentino Rossi

1 min read

Dichiarazioni forti, pesanti nei confronti di Valentino Rossi, sono arrivate da Razlan Razali, team principal dell’ormai ex Petronas MotoGP: nel 2022 infatti diventerà Yamaha WithU (grazie al nuovo sponsor italiano). Razali, rispetto a quanto dichiarato al momento dell’ingaggio del Dottore, ha tracciato un bilancio completamente diverso sul campione pesarese e sul suo ultimo anno nel Motomondiale.

Dichiarazioni scorrette da parte di Razali. “A voler essere onesti, non avrei mai dovuto prendere Valentino Rossi in Petronas”, ha detto in un’intervista a ‘Speedweek’ il manager malese. Ricordiamo che la scuderia satellite della Yamaha ha perso lo sponsor Petronas ma nel 2022 continuerà a correre nella classe regina con Andrea Dovizioso e il debuttante Darryn Binder proveniente dalla Moto3.

L’attacco al Dottore. Razali a proposito del rendimento di Valentino Rossi nel suo ultimo anno di corse nel Motomondiale, ha detto: “Dopo il podio di Jerez ci eravamo un po’ illusi. Pensavamo sempre che non ci fosse alternativa per noi, sentivamo la pressione della Yamaha su di noi, pressione che alla fine non c’era in effetti. Credo invece che la pressione l’avesse messa Rossi solo a se stesso, nel senso che in pista i suoi tempi si alzavano ma lui voleva vincere. La mente di Valentino voleva vincere, lui aveva la volontà di vincere, ma il fisico no”. Parole non certo eleganti quelle di Razali.