20 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

MotoGP, ecco tutte le incognite di Valentino Rossi per il 2020

2 min read

La stagione MotoGP 2019 è in archivio da giorni, team e piloti ora si concentrano sul Mondiale 2020. Tra i centauri della classe regina a caccia di riscatto, al primo posto c’è Valentino Rossi. Quest’anno infatti il Dottore è andato ben al di sotto delle aspettative, scivolando dal terzo posto finale del 2018 al settimo del 2019. Una clamorosa involuzione dettata in parte dall’ascesa di piloti emergenti come Alex Rins e Fabio Quartararo e in parte da una serie di inconvenienti tecnici che il “Folletto di Tavullia” ha patito maggiormente rispetto agli altri centauri Yamaha. Ma, certe lacune della M1 sono evidenti: non a caso Quartararo è rimasto a secco di vittorie.

I problemi di Vale. Il consumo della gomma posteriore sembra riguardare soprattutto il 40enne pesarese. I colleghi Yamaha colmano questo gap con uno stile di guida differente, riuscendo ad essere competitivi sul giro secco; però, hanno il privilegio di partire davanti e stressare meno le gomme con l’inseguimento. Il motore poi ha rappresentato il problema comune del team di Iwata. L’assalto al prossimo Mondiale non può prescindere da questo aspetto e in tal senso c’è ancora molto da lavorare.

All’interno del box di Valentino Rossi, uno dei grandi problemi dell’ultima stagione si chiama strategia. A farne le spese è stato Silvano Galbusera. Valentino Rossi prova a seguire le orme di Viñales, con la coraggiosa scelta di sostituire l’esperto Ramon Forcada con Esteban Garcia. Non aver chiuso la stagione come miglior pilota Yamaha pesa sul morale e può influire sul futuro del nove volte iridato. Non a caso, l’ultimo colpo di coda porta la firma di David Muñoz, una scommessa audace prima dell’annuncio finale. Il 41enne tecnico spagnolo ha messo subito il dito nella piaga dicendo: “Per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro e la preparazione dei turni di prove penso di poter portare qualcosa di nuovo”. Staremo a vedere cosa accadrà.