4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

MotoGP, Jerez: Yamaha zoppa e per Valentino Rossi arriva anche un clamoroso divorzio

2 min read

MotoGP, seconda e ultima giornata di test a Jerez. Ora si apre un lungo periodo di stop: si riprenderà a febbraio in Malesia con i primi test dell’anno sul circuito di Sepang, quando praticamente mancherà pochissimo al via del Motomondiale 2019. Nel frattempo, la Yamaha, ai problemi che hanno caratterizzato il 2018 della casa di Iwata,  aggiunge un’apparente divergenza tra i due piloti. Rossi e Vinales in pratica stanno lavorando per individuare quale dei due nuovi motori portati già al GP di Valencia sia il migliore per affrontare l’anno che verrà. I due centauri sono d’accordo sul tipo di motore, sembrano entrambi orientati a scegliere quello che li aiuta a fermare meglio la moto avendo più freno motore, ma poi hanno sentimenti diversi sull’efficacia globale del pacchetto, riproponendo un tema già noto da tempo. Valentino rimane cauto e pessimista, mentre Maverick è entusiasta e istintivo, fino a prova contraria.

Il pessimismo del Dottore. Al termine dei test di Jerez il centauro pesarese ha detto: “Non mi pare che abbiamo fatto grossi passi avanti, nel senso che, esattamente come prima, la moto si guida bene, ma dopo cinque o sei giri la gomma inizia a calare troppo e rimaniamo indietro. Come prima. Siamo ancora da quarto posto e le altre case vanno meglio”. In sostanza, secondo Vale serve ancora molto lavoro per arrivare a non consumare le gomme ed essere efficaci su tutto l’arco della gara, mentre per Vinales il problema si pone in misura minore. Resta il fatto che la Yamaha deve risolvere presto i suoi problemi, anche perché la Ducati continua a dimostrare di avere una moto straordinaria. Oltre a Dovizioso, anche i test di Petrucci si sono rivelati eccellenti. Mentre in casa Honda, ferma restando la competitività totale del “Marcziano” Marquez, si segnala la crescita progressiva di Lorenzo. 

Clamoroso: Cadalora lascia Valentino. La notizia era nell’aria, la conferma è arrivata proprio al termine dei test di Jerez: si rompe dunque il rapporto tra l’ex campione di motociclismo e il Dottore. Luca Cadalora è stato il coach di Rossi per 3 anni, ora ha deciso di fermarsi, per motivi personali. Molto probabilmente, Cadalora è stato frenato dai 19 Gran Premi in programma nella prossima stagione del Motomondiale, dallo stile di vita impegnativo e dai lunghi periodi trascorsi lontano da casa. Non si tratta di una scelta dettata da problemi personali tra i due campioni: Valentino Rossi avrebbe voluto ancora Luca Cadalora al suo fianco come coach, ma l’ex centauro modenese ha deciso di lasciare.