25 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

MotoGP, Montmelò: Valentino Rossi alla Petronas e la prima pole di Morbidelli

2 min read

Un week end da incorniciare per Valentino Rossi e la sua Academy: il Dottore annuncia la firma del contratto con la Yamaha Petronas per il 2021, fa un gran tempo nelle qualifiche di Montmelò, e il suo allievo, nonchè futuro compagno di squadra, Franco Morbidelli, centra la pole del Gran Premio della Catalogna. L’accordo con il team malese per Vale era certo e annunciatissimo da tempo: adesso ci sono anche le firme ed è tutto certificato. Per ora, accordo annuale, poi al termine della prossima stagione le parti ragioneranno per un eventuale rinnovo per il 2022.

Il benvenuto di Razlan Razali a Valentino Rossi. Il grande capo della squadra satellite della Yamaha ha accolto la firma del centauro di Tavullia dicendo: “A nome del Petronas Yamaha Sepang Racing Team e di tutti i suoi partner, è un onore assoluto dare il benvenuto a Valentino Rossi, un pilota iconico e leggenda nel team il prossimo anno. La sua esperienza sarà una grande risorsa per noi nella nostra terza stagione in MotoGP e siamo sicuri che potremo imparare molto da lui”.

Il resto del messaggio del team director Petronas. Razali ha aggiunto: “Faremo del nostro meglio per aiutare Rossi ad essere competitivo e premiarlo per la fiducia che ha in noi. Siamo onorati di questa opportunità e pronti ad accettare la sfida. Crediamo che la combinazione di Valentino e Franco (Morbidelli, ndr) fornirà una forza davvero formidabile in pista per aiutarci nel nostro obiettivo di essere competitivi il più possibile insieme il prossimo anno. Non vediamo l’ora!”.

Franco Morbidelli centra la sua prima pole in carriera nella classe regina. L’italiano della Yamaha Petronas ha avuto la meglio sul compagno di squadra Quartararo, al termine di un duello sul filo dei millesimi. In prima fila anche un grande Valentino Rossi, a testimonianza della superiorità delle Yamaha mostrata sul circuito catalano. Giornata difficile, invece per le Ducati, con Miller e Zarco rispettivamente al quarto e sesto posto. In mezzo a loro, col quinto tempo, Maverick Vinales. Male il leader del Mondiale 2020 Dovizioso, solo diciassettesimo.

Fabio Camillacci