29 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: Sfera Ebbasta, Edoardo Bennato, Max Pezzali, Laura Pausini e Stevie Wonder

3 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Il 20 novembre esce “Famoso”, il nuovo album di Sfera Ebbasta. Nelle 13 tracce numerose le collaborazioni: J Balvin, Marracash & Guè Pequeno (insieme nel brano Tik Tok). Tra i produttori spiccano le presenze di Diplo, Steve Aoki e Charlie Charles (che è anche produttore esecutivo del progetto). Il disco arriva a circa 3 anni di distanza da “Rockstar” che ha venduto oltre 250 mila copie in Italia e permesso a Sfera Ebbasta di superare i confini nazionali.

Edoardo Bennato annuncia il suo nuovo album dal titolo “Non c’è” che è anche il titolo del singolo inedito del cantautore napoletano. A completare il disco altri otto inediti, sui quali Bennato ha lavorato di recente, più altri lavori che fanno parte del passato dell’artista ma che sono perfetti per la situazione che si è venuta a creare in questo 2020. “Quello che abbiamo vissuto in questi ultimi tempi è stato fuori dall’ordinario e sta indubbiamente condizionando, volenti o nolenti, le nostre esistenze – racconta Bennato – a proposito del nuovo progetto. L’album uscicrà il 20 novembre in cd e in doppio vinile.

Dopo 5 anni arriva “Qualcosa di nuovo”, titolo del nuovo singolo e del nuovo album interamente di inediti di Max Pezzali. Il singolo “Qualcosa di nuovo” è una ballad prodotta a Los Angeles da Michele Canova che si aggiunge al repertorio romantico dell’ex 883. “Finché riusciamo a intravedere qualcosa di nuovo oltre la prossima curva, nelle relazioni sentimentali come nella vita, possiamo dire di essere vivi – racconta Max Pezzali -. Anche in un tempo difficile come quello che stiamo attraversando”. “Qualcosa di nuovo” uscirà il 30 ottobre.

Laura Pausini presterà la sua voce alla colonna sonora di “The Life Ahead”, film diretto da Edoardo Ponti e in uscita su Netflix il 13 novembre, in cui Sofia Loren (madre del regista) recita da protagonista. “Io sì”(Seen), è stato scritto per la Pausini da Diane Warren e verrà presentato all’attenzione dell’Academy Awards per la candidatura agli Oscar come miglior canzone originale. Sophia Loren oltre ad averne vinto uno per “La Ciociara” nel ’62 e uno alla carriera nel ’91, portò fortuna anche a Roberto Benigni nel ’99. Tutti questi precedenti fanno ben sperare Laura Pausini, che potrebbe concorrere per una statuetta.

Dopo 60 anni Stevie Wonder dice addio alla Motown e a distanza di quindici anni dall’uscita del disco “A Time To Love”. La voce soul più famosa al mondo torna con due inediti “Where Is Our Love Song” e “Can’t Put It in the Hands of Fate” per la sua etichetta, la “So What the Fuss Music”. I proventi raccolti saranno devoluti all’associazione “Feeding America” per la lotta alla fame. “Mi sento benissimo, la mia voce sta benissimo e mi sento come se avessi 40 anni” ha dichiarato Stevie Wonder, un personaggio che ha influenzato costume e società regalando brani e album entrati di diritto nella storia della musica e collezionato ben venticinque Grammy Awards.

Prima di darci appuntamento al nuovo numero, ci salutiamo con una citazione di Stevie Wonder:

“Abbiamo tutti delle capacità. La differenza è come lo usiamo”