Nico Rosberg lascia la F.1: “ho dato tutto”

La notizia è di quelle clamorose: Nico Rosberg ha annunciato il ritiro dalla Formula 1. A una settimana dalla vittoria del Mondiale, il pilota tedesco della Mercedes abbandona il mondo delle corse e lo fa a Vienna durante il Gala della Fia, manifestazione in cui vengono assegnati i tradizionali premi di fine stagione.
Un ritiro da vincente quello di Rosberg che ha dichiarato: “È difficile da spiegare, sin da quando avevo 6 anni avevo un sogno, ed era quello di diventare campione del mondo della Formula 1. Ora l’ho raggiunto, ho dato tutto per questo obiettivo per 25 anni e con l’aiuto di chi mi circonda, con l’aiuto dei tifosi, della famiglia e dei miei amici sono riuscito a farcela quest’anno“-ha affermato il tedesco.

Da tutti considerato “il volto pulito della Formula 1”, Rosberg in carriera ha ottenuto, correndo per Mercedes, 23 successi e 30 pole position oltre al “Trofeo Pole Fia” nel 2014. Di certo la coppa più importante, Nico, l’ha messa in bacheca solo qualche giorno fa battendo il compagno di scuderia Lewis Hamilton, “amico” di tante battaglie: “è stata un’esperienza incredibile – ha detto ancora il campione del mondo – qualcosa che ricorderò per sempre. Certo è stato anche molto difficile, specie negli ultimi due anni con le sconfitte patite contro Lewis, momenti davvero difficili che hanno dato una spinta alle mie motivazioni in un modo che non credevo fosse possibile per tornare a combattere e a realizzare il mio sogno“.
A Vienna, Rosberg, ha raccontato anche le emozioni dell’ultima gara: “Domenica mattina ad Abu Dhabi sapevo che sarebbe potuta essere la mia ultima gara e questo era sempre più chiaro prima della partenza. Volevo godermi ogni momento della gara, sapendo che sarebbe stata l’ultima… e poi le luci si sono spente e ho avuto i 55 giri più intensi della mia vita. Ho preso la mia decisione lunedì sera. Dopo averci riflettuto per un giorno, le prime persone a cui l’ho detto sono state Vivian (moglie del pilota) e Georg (team principal Mercedes). Subito dopo l’ho detto a Toto (executive director Mercedes).” – conclude il campione.

News Correlate