30 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Nuoto, è super Greg Paltrinieri: record europeo nei 1500 stile libero al Settecolli

2 min read

Ultimi colpi alla 57° edizione del Settecolli di Roma di nuoto, valido come campionato italiano. E’ super Greg: record europeo nei 1500 sl per Paltrinieri. Federica Pellegrini invece fa 125 nei 200 (125° tricolore in carriera). Razzetti show nei 200 misti.  L’olimpionico dunque migliora il crono precedente di 14’34”04 in un fantastico 14’33”10. Mentre Fede tocca in 1’57”80. Splendido anche il tempo di 1’58”09 fatto segnare dal genovese Alberto Razzetti che cancella così il primato di Boggiatto stabilito nel 2009. Ma non è finita qui, perchè va segnalato anche il crono di 2’08”29 ottenuto in solitaria da Margherita Panziera nei 200 dorso.

Luca Mencarini fa ex aequo nei 200 dorso con Matteo Restivo, medagliato europeo e primatista italiano in 1’56”29. Dunque, due dorsisti che ripartono sulla giusta via. Thomas Ceccon conquista il tricolore nei 50 farfalla impreziosendolo con il record italiano cadetti in 23”29 (era suo, il precedente 23”37) rispetto al primatista italiano Piero Codia che vanta 23”21 e oggi va sul 23”38.

Cusinato: una bella vittoria per tornare a sentirsi bene e vincere in progressione i 200 farfalla. Ilaria, dopo aver superato i problemi personali, batte tutte in 2’10”53. Vince la svizzera Lisa Mame ma il titolo italiano dei 200 rana rosa è di Martina Carraro, bronzo mondiale dei 100 che duecentista non è, ma li nuota bene e stampa il personale col quinto tempo italiano di sempre: 2’25”67 dietro l’elvetica Mame 2’24”27 e davanti a Francesca Fangio 2’25”74.

Rivelazione De Tullio. Marco, nei 200 sl, fa segnare 1’46”56 che diventa il quinto tempo italiano di sempre davanti a quello di Rosolino e cancellando lo storico record cadetti di Giorgio Lamberti del 1989 a Bonn. Un grande arrivo consente ad Anna Pirovano di vincere i 200 misti: un bel titolo per la ragazza del 2000 che si mette dietro Sara Franceschi ed altre blasonate azzurre. Pirovano chiude in 2’14”21 su Franceschi e Cocconcelli; quarta la Cusinato, quinta la Trombetti.