Panettone farcito

Visto il periodo non potevo esimermi dal parlare del panettone, il dolce natalizio nato a Milano, caratterizzato dalla sua inconfondibile forma a cupola e dal suo soffice interno. Alla base del suo impasto vi sono farina, uova, latte, zucchero insaporiti da uvetta e canditi; prepararlo in casa non è complicato ma dovrete armarvi di molta pazienza, poichè richiede un intero giorno tra la preparazione e la lievitazione usando il lievito di birra, col lievito madre poi servono proprio diversi giorni…

Quali sono le sue origini? Beh, sono un pò discusse.Secondo alcune leggende il panettone, (letteralmente Pan del Toni) sarebbe nato per amore. Ad inventare per caso la ricetta sarebbe stato Messer Ughetto degli Atellani che per conquistare la figlia del fornaio si fece assumere come garzone di bottega e per risollevarne il prestigio provò ad impastare questo pane dolce che ebbe un grande successo. Un’altra leggenda vuole che durante un pranzo di Natale alla corte di Ludovico il Moro, il cuoco facesse bruciare il dolce e a recurerare alla sua disperazione, fu uno sguattero della cucina, di nome Toni, che sostituì a quel dolce un pane dolce preparato da lui quella stessa mattina, che riscosse un grandissimo entusiasmo tra tutti i commensali.

Dopo queste curiosità non vi dirò come preparare il panettone oggi, semmai come farcirne uno…questa versione in genere riscuote sempre un grande successo!

Vi occorrerà semplicemente: un panettone classico; 500 gr di mascarpone, 150, gr di zucchero semolato; 5 uova; 250 gr di panna montata;200 gr di gocce di cioccolato; 200 gr di cioccolato fondente.

Preparate innanzitutto la crema al mascarpone sbattendo insieme il mascarpone con i tuorli e lo zucchero, infine aggiungete gli albumi montati a neve fermissima e la panna.

Capovolgete il panettone ed incidete il fondo con un taglio circolare a 2 cm dal bordo ed utilizzando un lungo coltello seghettato estraete il cilindro interno che dovrete tagliare poi a dischi; lasciate il panettone capovolto e cominciate a farcire l’interno alternando le fette del cilindro, la crema di mascarpone ed una manciata di gocce di cioccolato. Proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti, quando chiuderete tutto con l’ultima fetta. Avvolgete di alluminio, capovolgete e mettete in frigorifero. Per rifinire, togliete dopo un paio d’ore l’alluminio e glassate con cioccolato fondente sciolto a bagnomaria! Se volete decorate con scorzette d’arancia e vedrete che effetto!

Inoltre avrete anche risparmiato un pò, invece che comprarlo in pasticceria! Ricordate sempre Esiodo: “Se aggiungi poco al poco, ma lo farai di frequente, presto il poco diventerà molto!”

Cucina con Noi vi augura buone feste.

News Correlate

Lascia un Commento