ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Papa Francesco lascia il Gemelli, domani celebrerà la domenica delle palme

2 min read

“Sono ancora vivo”. Scherza con i giornalisti Papa Francesco all’uscita del Policlinico Gemelli di Roma, dopo un ricovero durato oltre tre giorni per quella che si è rivelata essere una bronchite su base infettiva. Secondo i medici che lo hanno avuto in cura, anche la terza notte è trascorsa tranquilla quindi c’erano le condizioni per il rientro in Vaticano. Bergoglio è sceso dall’auto per ringraziare i cronisti e si è fermato a parlare con loro. “So che alcuni di voi hanno passato la notte qui. Grazie del vostro lavoro per informare la gente. È un bel lavoro”. Quanto al personale sanitario, le sue parole sono state queste: “Ammiro tanto la gente che lavora in ospedale – ha detto il pontefice -. Ci vuole eroicità. Ma ci vuole anche tenerezza con i malati, perché quando si è malati – ha aggiunto – si è capricciosi”. “La cosa più bella di questi giorni – ha raccontato – è stata la visita ai bambini ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica”.

Nel lasciare il Policlinico, il Papa ha salutato le tante persone presenti. In particolare è andato ad abbracciare una coppia di genitori che ha perso la propria figlia nel corso della notte e si è fermato a pregare con loro. Un momento di grande commozione per la folla che si è raccolta intorno al pontefice per salutarlo. Quanto alla sua esperienza personale nel nosocomio ha spiegato: “Ho sentito solo un malessere, ma non ho avuto paura”.  E poi ha confermato che domani – 2 aprile – celebrerà la domenica delle palme, che precede quella di Pasqua. Da domani dunque il Papa presiederà i riti della settimana santa. Dopo aver lasciato il Policlinico, e prima di far rientro al Vaticano, Bergoglio è andato in visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore per pregare “per i bambini incontrati nel reparto di Oncologia pediatrica e Neurochirurgia infantile dell’ospedale, tutti gli infermi e coloro che soffrono per la malattia e la perdita dei loro cari”, come ha fatto sapere qualche ora più tardi la sala stampa della santa sede. 

Nel pomeriggio del giovedì santo, dopo aver celebrato la messa del Crisma, Bergoglio andrà al carcere minorile di Casal del Marmo per la messa in Coena Domini e il rito della lavanda dei piedi. Nel corso della sua permanenza in ospedale, il pontefice ha anche battezzato Michelangelo, un neonato di appena sei giorni soccorso dalla polizia nella giornata di ieri. Il piccolo era caduto incidentalmente dal seggiolino, sbattendo la testa e perdendo conoscenza. La madre, accortasi della gravità delle sue condizioni, ha chiesto aiuto alla polizia che ha attivato subito un servizio di staffetta permettendole di raggiungere il pronto soccorso nel più breve tempo possibile.

Autore