23/06/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Premier League: il Liverpool su trono del calcio inglese. Klopp in lacrime

2 min read

Una vittoria surreale ma pur sempre una vittoria. Jurgen Klopp è riuscito nell’impresa che si era prefissato: riportare il Liverpool sul trono del calcio inglese e scoppia in lacrime in diretta tv su Sky. Un successo che ha tutti gli elementi per essere ricordato tra gli aventi più originali della storia del calcio inglese e non solo, sia perchè è arrivato nell’anno del Covid e degli stadi vuoti, sia perché è maturato fuori dal campo, grazie alla vittoria del Chelsea sul Manchester City, l’unico che poteva mettere i bastoni tra le ruote a Mr. Klopp.

“È più di quanto abbia mai sognato. Non ho parole, è incredibile.  Il duello con il Manchester City è stato davvero teso, ma ciò che hanno fatto i giocatori negli ultimi anni è eccezionale ed è una gioia pura per me allenarli. Il mio staff di coach, non potrei essere più orgoglioso di quello che hanno fatto negli ultimi anni, di quello che hanno fatto tutte le persone di Liverpool”, le prime parole di Jurgen.

Inoltre il tecnico tedesco, dopo aver vinto la Champions League e il Mondiale per club, ieri sera ha raggiunto la vittoria nel campionato inglese che mancava dalla stagione 1989-1990 e scattano i festeggiamenti. Una gioia esplosa per le strade della città senza mascherine e senza prestare molta attenzione alle norme sul distanziamento sociale.

I giocatori e tutto lo staff hanno guardato la sfida di Stamford Bridge tutti insieme all’hotel della squadra. Nei minuti successivi al fischio finale Jurgen Klopp ha parlato a Sky Sport, di ciò che era appena avvenuto e non è riuscito a trattenere le lacrime mentre assaporava la più grande vittoria della sua carriera: “Questo successo è per tutti i tifosi, spero lo celebrino, perché tutto quello che abbiamo fatto è per loro, sono nel nostro cuore e nella nostra mente. È davvero emozionante, dal primo giorno in cui sono arrivato, e non è ancora finita, questa è la cosa buona. La squadra è al piano di sotto, ovviamente abbiamo guardato la partita insieme e per stasera ci godremo questo momento. È la cosa migliore che possa immaginare. Ad essere onesti, è più di quanto abbia mai sognato”.