14/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Primo verdetto tra i professionisti: la Ternana torna in Serie B. I numeri di una cavalcata trionfale

2 min read

Arriva alla vigilia di Pasqua, con grande anticipo, il primo verdetto riguardante i campionati professionistici di calcio: la Ternana è promossa in Serie B. La squadra dell’Università Niccolò Cusano corona una trionfale cavalcata battendo 4-1 l’Avellino secondo in classifica allo stadio “Libero Liberati” di Terni. Gara senza storia: apre le danze l’italo-uruguaiano Falletti dopo una manciata di secondi, poi segnano Paghera e Furlan, nella ripresa cala il poker Partipilo prima del gol della bandiera irpina realizzato da Dossena.

Le Fere ternane ricevono anche i complimenti della Lega calcio di Serie B. In una nota si legge: “Bentornata Ternana, un piacere riavere un club serio, gestito da un management di primo livello, con a capo il presidente Stefano Bandecchi, dalla tradizione importante e capace di numeri incredibili nel campionato di Serie C. Un benvenuto da parte della Lega Serie B con il presidente Balata, lo staff e le associate”. Patron Bandecchi, l’allenatore Lucarelli, il direttore sportivo Luca Leone e il vicepresidente Paolo Tagliavento (l’ex arbitro), i principali artefici di questa impresa, al di là del valore di una rosa straordinaria.

Cifre impressionanti per la squadra allenata da Cristiano Lucarelli. Nel girone C di Lega Pro, la compagine rossoverde ha disputato un campionato storico eguagliando il record di vittorie consecutive in C: ben 11. Battuto invece il record di successi stagionali della Ternana: 25. Infranto anche il record relativo ai punti conquistati in un girone a 19 squadre: a oggi sono 81 rispetto ai precedenti 77 della Juve Stabia.

Altri numeri significativi. Ci sono ancora 4 turni da giocare e gli umbri possono battere anche il record di punti in un girone a 20: gli 85 del Foggia. Oltre a quello riguardante le vittorie e i punti in trasferta, attualmente appannaggio del Venezia. Fino a oggi, 80 gol realizzati con 19 giocatori diversi e 23 reti subite. Inoltre, 16 gol a testa per i calciatori più talentuosi del gruppo: Falletti e Partipilo, entrambi capocannonieri del girone C.

Terni in festa dopo tre anni di purgatorio in Serie C. Le norme anti-Covid hanno impedito le feste in piazza ma non sono mancati caroselli di auto in una città colorata di rossoverde. Bandiere e vessilli di ogni genere sventolano ovunque. Missione compiuta per patron Stefano Bandecchi che è già al lavoro per progettare il grande salto in A. Senza dimenticare che sul tavolo di Comune e Regione c’è il piano per il nuovo stadio “Liberati”: potrebbe essere pronto nel 2025 per il centenario della Ternana.