07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Qatar 2022: Francia e Inghilterra in scioltezza, si sfideranno nei quarti

2 min read

Qatar 2022: il Mondiale delle sorprese non regala colpi di scena nei primi quattro ottavi di finale. Tutto come da pronostico. E così, dopo Olanda e Argentina, passano anche Francia e Inghilterra. Tutto facile per i britannici contro il Senegal: finisce con un 3-0 senza appello per gli africani. Mentre, contro la Polonia è Mbappé show, con la firma anche di Giroud: 3-1. Mbappè adesso è capocannoniere con 5 reti. E ora la sfida tra la squadra campione del mondo in carica e i vicecampioni d’Europa. Curiosità: Francia e Inghilterra non si sono mai affrontate in una partita a eliminazione diretta nei grandi tornei internazionali.

Inghilterra-Senegal. Henderson sblocca il match, l’uragano Harry Kane raddoppia poco prima dell’intervallo e di fatto chiude il conto. Nella ripresa poi è Saka a mettere il punto esclamativo sulla sfida. Il c.t. Southgate può ritenersi più che soddisfatto: perso Sterling ha ritrovato Kane “The Hurricane”. Oltretutto, gli inglesi si confermano imbattuti ai Mondiali contro squadre dell’Africa.

Comunque, pessimo Senegal. La compagine del “Continente Nero” sbaglia tutto, ma proprio tutto nelle due aree di rigore: tra gol sbagliati e difesa in versione presepe natalizio. Dato statistico: l’Inghilterra è arrivata a quota 12 gol eguagliando il record di reti stabilito nel Mondiale del 2018 quando perse la semifinale con la Croazia. E finora, i gol britannici portano la firma di 8 giocatori diversi. Essere “cooperativa del gol” è sempre un bel segnale.

Francia-Polonia. La doppietta della stella del Paris Saint Germain e il sigillo del milanista Giroud lanciano i transalpini. Inutile, il rigore trasformato da Lewandowski allo scadere. Mbappè è strepitoso e se la Francia dovesse vincere anche questo campionato del mondo, il prossimo Pallone d’oro sarà suo. Il numero 10 dei Bleus prima del match ha avuto un bel pensiero per Pelè, “O’Rey” che sta molto male: “Preghiamo per il re”.

Autore