20/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Qualificazioni a Qatar 2022: un altro pareggio per l’ItalMancini

2 min read

Dopo le prime uscite di fine estate nel girone di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022, una cosa è certa: questa ItalMancini è lontana parente di quella che due mesi fa ha trionfato agli Europei. E’ una Nazionale che continua a giocare bene ma senza quel cinismo che l’ha contraddistinta a Euro 2020. Azzurri meno spumeggianti e meno chirurgici, spuntati in attacco. E’ così dopo l’1-1 di giovedi scorso contro la modesta Bulgaria, ecco uno 0-0 in casa della Svizzera. Quella Svizzera che l’Italia a giugno strapazzò nella sfida dell’Olimpico valida per la fase a gironi dell’Europeo.In tutto questo, la Nazionale italiana entra nella storia: 36esimo risultato utile consecutivo. Record mondiale.

Sommer para tutto, anche un rigore dello specialista Jorginho. Reti bianche allo stadio St. Jakob Park a Basilea. Bel primo tempo degli azzurri che con Berardi in apertura di gara sprecano una colossale occasione per passare subito in vantaggio. Splendido l’assist di Locatelli a imbeccare l’attaccante del Sassuolo. La difesa dei padroni di casa fa acqua da tutte le parti e le occasioni si moltiplicano ma Immobile, Insigne e Berardi continuano a sprecare. Nella ripresa la compagine del Mancio cala anche dal punto di vista fisico. Nonostante tutto ha l’opportunità di sbloccare il punteggio su penalty concesso per fallo di Rodriguez su Berardi.

Il rigore. Nella circostanza il calciatore oggi in forza al Torino, è sciagurato due volte: prima regala il pallone agli azzurri, poi entra in modo folle e ingenuo su Insigne. L’arbitro spagnolo Del Cerro Grande non ha dubbi e il Var conferma. Ma il pararigori Sommer ipnotizza Jorginho e gli elvetici si salvano ancora. L’Italia rischia qualcosa solo nella parte finale del match, ribadiamo: anche per un calo fisico. Sostanzialmente, alla fine il pareggio fa molto più contenti gli svizzeri per puntellare il secondo posto alle spalle dell’ItalMancini.

La situazione nel girone. Ricordiamo che si qualificano direttamente ai prossimi Mondiali le prime dei dieci gruppi. Per le seconde classificate ci saranno i play-off. Una wild card per gli spareggi è garantita anche alle due migliori squadre della Final Four di Nations League in programma a inizio ottobre. Ricordiamo che l’Italia è semifinalista di questa competizione e in autunno proverà a centrare un favoloso “double”: la Nations League dopo la Coppa Europa. Comunque, Italia al comando con 11 punti, Svizzera a 7, Bulgaria 5, Irlanda del Nord 4, Lituania ancora a secco. Va detto però che gli elvetici hanno due gare in meno. Prossimo appuntamento per gli azzurri, mercoledi 8 settembre a Reggio Emilia contro la Lituania.