27/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Rassegna: addio a Giampiero Boniperti, i messaggi di cordoglio da tutto il mondo dello sport

3 min read

Rassegna stampa di venerdì 18 giugno, proseguono le gare numero del girone di qualificazione agli ottavi di finale di Euro 202o, ieri altre gare con l’Ucraina forte della Macedonia per 2-1, mentre il Belgio praticamente “elimina” la Danimarca dopo che Poulsen l’aveva portata in vantaggio al minuto 2. Lukaku non segna, ci pensano Hazard e De Bruyne a completare la rimonta. I danesi dovranno ora battere la Russia e sperare che il Belgio faccia altrettanto con la Finlandia. Olanda Austria 2-0, austriaci ancora in corsa in virtù della vittoria sulla Macedonia per 3-1. Il mondo del calcio saluta Giampiero Boniperti, spentosi all’età di 93 anni. Tanti i messaggi di cordoglio da parte di chi l’ha conosciuto e l’ha vissuto da molto vicino, come ad esempio Giovanni Trapattoni, il quale ha usato parole forti per esprimere tutto il proprio dolore. Oltre a Trapattoni, anche Chiellini, Cairo, Gravina, solo per citarne alcuni, quasi esclusivamente sui rispettivi canali social.

CHIELLINI- Un messaggio sui propri account social da parte di Giorgio Chiellini, capitano della Juventus e della Nazionale: «Se un bambino mi chiedesse chi è Gianpiero Boniperti risponderei che semplicemente lui è stato e sarà sempre la Juventus. Grazie di tutto Presidentissimo».

CAIRO- «Il Presidente Urbano Cairo e il Torino FC si stringono intorno alla famiglia Boniperti per la scomparsa di Giampiero Boniperti, autentico simbolo della Juventus. È stato un orgoglioso avversario del Grande Torino ma sempre mostrando stima e ammirazione per i campioni granata».

DEL PIERO- «Caro Presidente, nessuno è stato la Juventus come lei, e nessuno lo sarà. Io le devo tutto o quasi, da calciatore, e molto anche da uomo. Perché senza la Juventus, senza la sua Juventus, io non sarei quello che sono. Le sarò grato per sempre e spero di essere riuscito a ricompensarla sul campo e fuori dal campo, come voleva lei. Grazie Presidente, Alessandro Del Piero».

GRAVINA- «La scomparsa di Boniperti rappresenta un dolore immenso. Calciatore straordinario, dirigente impeccabile, ci lascia una delle figure più rappresentative del calcio italiano. La sua competenza, il suo stile e la sua determinazione ci hanno insegnato molto, non lo dimenticheremo mai».

TRAPATTONI- «Per me è stato come un padre: nel calcio a lui devo molto, se non tutto, e la notizia della sua morte per me è un colpo al cuore. “Alla Juve vincere non è la cosa importante ma l’unica cosa che conta” è la frase che lo descrive perfettamente. Ma dietro quell’apparenza di durezza, che poi era solo rigore etico e un voler esser esigente con gli altri e con se stesso, c’era un presidente pronto a insegnare e a sostenerti, anche nelle sconfitte».

SERENA- «Convocato in sede: “Aldo, solo per dirti che se giochi tutte le partite con quella grinta e non fai goal, a me va benissimo lo stesso”.Mi sarei buttato nel fuoco per lui.Aveva compreso il mio momento di difficoltà e mi era stato vicino. Boniperti un uomo che sapeva capire».

Andiamo a vedere i titoli dei maggiori quotidiani, partendo da Gazzetta dello sport

GAZZETTA DELLO SPORT- L’edizione odierna della rosea apre con la nazionale italiana, impegnata nel realizzare il sogno di tutti i propri tifosi: “Italia ci fai sognare”. E ancora: “Il gioco è il migliore visto finora e c’è un grande spirito di gruppo. La Francia è più forte ma si può battere, così come il Belgio”. Eriksen operato al cuore con l’impianto di un defibrillatore: “Impiantato nel cuore il defibrillatore. A rischio il suo futuro all’Inter. Oggi sarà dimesso dall’ospedale.