19/01/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Rassegna: Bologna-Fiorentina per agganciare o superare la Roma. Juve, Allegri chiede filotto di vittorie a partire dal Genoa

2 min read

Mixed zone, Spalletti e Gasperini, umori ovviamente contrastanti, dato il peso della sconfitta e quello della vittoria. Spalletti perde il primato in classifica, Gasperini mette altre tre punti di distanza con la Roma che oggi potrebbe essere sorpassata da Fiorentina, Juventus e Bologna. Nove le distanze al momento tra quarto e quinto posto ma la Dea spinge e guarda in alto anche se il tecnico frena. Andiamo a vedere che cosa hanno detto a fine gara, partendo da Spalletti: “Mi dà fastidio la sconfitta. La squadra però ha fatto una bellissima gara. L’Atalanta ha vinto contro una squadra vera, siamo un gruppo credibile. C’è dispiacere perché potevamo fare meglio in alcuni dettagli e abbiamo avuto diverse occasioni per fare gol. Il dubbio era di non essere all’altezza e invece lo siamo stati. Nell’atteggiamento di stasera ci trovo tante cose corrette e giuste. Negli ultimi dieci minuti la squadra strameritava di fare gol. Io ho fatto i complimenti ai ragazzi stasera”. Gasperini: “E’ un tormentone che continuano a dirci, un po’ per convinzione e un po’ per metterci pressione. Per lottare per lo scudetto dobbiamo posizionarci primi in classifica. Se dovesse succedere, potrò dirlo anche io. Al massimo in questi anni abbiamo toccato il secondo posto. L’obiettivo è arrivare in Champions, è questo il nostro scudetto”.

LE GARE DI OGGI- Cambia la vetta della classifica, intanto potrebbe cambiare anche la posizione della Roma, alle 12:30 c’è Bologna-Fiorentina, chi vince sorpassa, in caso di pareggio sarebbe aggancio al quinto posto. Al momento la Roma viaggia con 25 punti, Bologna, Fiorentina e Juve stanziano a 24, con i bianconeri impegnati questa sera contro il Genoa alle 20:45. Alle ore 15 Venezia-Verona e Spezia-Sassuolo, alle 18 invece Sampdoria-Lazio. Domani si chiude con Empoli-Udinese alle 18 e Cagliari-Torino alle 20:45.

QUI JUVE- 24 punti raccolti fino ad ora, un cammino altalenante e tanti problemi che allegri chiede di superare per poter tornare ad essere competitivi al massimo. Nella conferenza stampa di ieri il tecnico bianconero ha chiesto una vittoria contro il Genoa, affidato a Shevchenko poche settimane fa: “L’ambiente è sereno. noi dobbiamo pensare solo al calcio e se possibile a infilare un filotto di vittorie. Dobbiamo tornare a vincere in casa contro una squadra che viene da due sconfitte e un pari con Sheva. Andriy ha fatto molto bene con l’Ucraina. Le mie partite col Genoa sono sempre state complicate, è importante e da vincere. Giocare troppo? In questi due anni di pandemia è cambiato tanto il modo di allenarsi. Il campionato è stato fermo, poi ci sono state tante partite e i giocatori hanno giocato anche in periodi in cui solitamente riposi eccetera. Sono stati due anni anomali. Sulle soluzioni penso che ci siano gli organismi preposti a valutare bene nell’interesse dello spettacolo e dei giocatori.