17/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Rassegna: Giroud è un giocatore del Milan. Rossoneri già oltre. Juve, idea per arrivare a Locatelli. F1, ancora troppi dubbi

3 min read

Rassegna stampa di sabato 17 luglio, il calciomercato riempie ormai le prime pagine dei quotidiani sportivi e non solo, stagione ormai entrata nel vivo con le trattative che formeranno le squadre, pronte a scendere in campo a partire dal weekend del 22 agosto. Partiamo  Giroud, il centravanti francese è arrivato giovedì sera a Milano- Linate, ieri giornata intensa con le visite mediche in una clinica milanese per poi firmare il contratto biennale con i rossoneri. Oggi le prime pagine sono quasi tutte per lui e per un altro colpo che eleva il Milan ad attuale regina del mercato. Poi qualche giorno ancora di vacanza, prima dell’arrivo ufficiale che dovrebbe essere fissato per il 26 luglio. Juve, 37 milioni di euro per Locatelli, a tanto ammonterebbe la proposta bianconera al Sassuolo, ovvero 3 milioni in meno rispetto alla richiesta del club emiliano. Andiamo a vedere i titoli dei maggiori quotidiani odierni, partendo da Gazzetta dello sport.

GAZZETTA DELLO SPORT- La rosea di questa mattina incorona il Milan come attuale regina di un mercato ancora un po’ bloccato per quanto riguarda i grandi colpi. Tanti rinnovi ma per ora sono i tecnici a comandare nell’elenco delle novità. Intanto nella giornata di ieri Giroud ha conosciuto l’ambiente Milan e qualche tifoso per i primi selfie. Visite mediche ok, poi la firma sul nuovo contratto. Questa mattina però la rosea, pur mettendo l’immagine di Giroud in prima pagina, va oltre e parla già del prossimo colpo rossonero e di quanto il Milan stia spendendo fino ad ora: “Mercato, già spesi 60 milioni. Nessuno come i rossoneri”. E ancora: “Dopo Giroud oggi firmano anche Ballo-Touré e Brahim Diaz (che avrà la maglia numero 10). E c’è il rilancio per Kessie: 6 milioni a stagione”. E a tal proposito ha parlato Roberto Donadoni: “«Un passo in avanti. Hanno fatto scelte coraggiose e ponderate, hanno rinunciato a Gigio e hanno acquistato Maignan, un portiere di talento e di prospettiva. I dirigenti stanno seguendo una strada che condivido: fare la spesa badando a quanti soldi ci sono in cassa». Juventus, in prima pagina la trattativa con il Sassuolo ma non solo: “I bianconeri propongono un prestito biennale però non vogliono l’obbligo di riscatto” E ancora: “Loca: la Juve dice 37. Ma l’offerta non convince il Sassuolo. Intanto nuovo assalto per Pjanic”. E a proposito del bosniaco attualmente al Barcellona: “Un nuovo assalto a Pjanic. Proposto Ramsey in cambio. Dopo l’infortunio di Arthur, Allegri vuole un regista in più. Il problema nel possibile scambio sono gli stipendi dei giocatori”.

CORRIERE DELLA SERA- La Formula 1 alla pagina 53 dell’edizione odierna, in questi giorni abbiam parlato di una mini rivoluzione inerente alle qualifiche, ora iniziano a vedersi i primi risultati: “La pole fantasma è di Hamilton. Il nuovo format esalta Leclerc Dubbi e spettacolo, Charles parte 4° nella Sprint Race. Lewis batte Verstappen”. Questo il titolo scelto da Daniele sparisci, poi l’approfondimento: “«Spingi al massimo, ma alla fine non vale neanche perla pole. È una sensazione strana». Max Verstappen- si legge- sintetizza così le non-qualifiche in Gran Bretagna. Non lo dice perché è stato battuto da Lewis Hamilton ma perché la confusione è parecchia nel nuovo format della F1, introdotto per la prima volta ieri a Silverstone davanti a 90 mila persone. Lo confermano i lapsus dei piloti- prosegue il quotidiano- parlano di pole, mentre la pole (insieme a3punti in classifica), verrà assegnata soltanto oggi a chi vincerà la gara sprint di 17 giri. Sarà premiato un giro più lento di quello con cui il sette volte campione della Mercedes ha conquistato la prima casella della griglia del mini-Gp, un’anomalia che stona”.