25/09/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Inter di nuovo in gruppo, occhi puntati su Lukaku e Calhanoglu. Mourinho, ventidue anni top. Italia, Mancini ne perde due

2 min read

Rassegna stampa di giovedì 22 settembre, Inter, il gruppo si è ritrovato mercoledì ad Appiano per riprendere la preparazione. 15 i nazionali assenti, solo 8 i calciatori della prima squadra a disposizione di Inzaghi, compresi Lukaku e Calhanoglu, come riporta Sportmediaset. Entrambi hanno lavorato a parte, Lukaku potrebbe unirsi ai compagni nel giro di breve per poi tornare in campo alla ripresa contro la Roma. Maggiore cautela intorno a Calhanoglu, il quale avrebbe svolto solo sedute di fisioterapia. Solo nel weekend, probabili indicazioni più chiare sulla sua presenza contro i giallorossi.

Nations, questa sera le prime gare del quinto turno, il Portogallo giocherà sabato con la Repubblica Ceca, intanto Mourinho

VENTIDUE ANNI- José Mourinho a margine del Golden Quinas Gala. Lo “Special One”, ha ribadito gli obiettivi giallorossi per questa stagione: “Oggi, che festeggio 22 anni da allenatore, l’espulsione non è una novità per me, forse rispecchia il mio modo di essere. Non voglio che cambi. La scorsa stagione abbiamo fatto quello che nessuno si aspettava, quest’anno cercheremo di fare meglio. Non abbiamo lo stesso potenziale economico dei nostri rivali, abbiamo fatto un mercato da sette milioni di euro, ma abbiamo qualità, passione, tante persone a cui piace lavorare insieme, che è una cosa importante, e poi a fine stagione vedremo”.

COME STA- “Sono passati velocemente, ma voglio continuare. Mi sento bene, mi sento forte, motivato, mi piace vincere, odio perdere, non è cambiato nulla. Il colore dei capelli, sì, anche le rughe, ma sono pronto a continuare. Non per altri 22 anni, che non c’è tempo, ma per qualche anno in più”.

Nazionale italiana, domani la gara di Nations contro l’inghilterra, intanto importanti novità in merito

COSA SUCCEDE- Aggiornamenti importanti da quel di Coverciano: dopo la partenza di Marco Verratti, la nazionale deve rinunciare ad altri due giocatori fondamentali. Lorenzo Pellegrini e Matteo Politano risultano indisponibili per i prossimi impegni e faranno subito rientro a casa. Di contro, Mancini ha convocato Salvatore Esposito della Spal, già in raduno con l’Under 21, Davide Frattesi del Sassuolo e Manolo Gabbiadini della Sampdoria, tutti in giornata a Coverciano.