10/05/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Rassegna: Inter, si festeggia il presente e si pianifica il futuro ma intanto è polemica. Giro d’Italia, le condizioni di Nibali. Basket, è la notte dell’Olimpia

3 min read

Rassegna stampa di martedì 4 maggio, il Parma raggiunge il Crotone in Serie B, la squadra emiliana è la seconda retrocessa di quest’anno, al termine di una stagione complicatissima, iniziata con Liverani e finita con D’Aversa. Il cambio di panchina è servito a poco, la squadra non ha mai reagito, nonostante con D’Aversa, lo scorso anno si fosse raggiunta una posizione ottimale, con un gioco divertente, capace di mettere in difficoltà tutte le grandi. Il Toro vince 1-0 lo scontro diretto, una vittoria pesantissima che porta tre punti di aria calda, soffiando invece il gelo sulle concorrenti, al momento così posizionate: Genoa 36; Fiorentina 35; Torino 34; Spezia 34; Cagliari 32; Benevento 31; Parma 20; Crotone 18. Andiamo a vedere i titoli dei maggiori quotidiani sportivi, partendo da Gazzetta dello sport.

GAZZETTA DELLO SPORT- Tanti gli argomenti sulla prima pagina della rosea, è la settimana dell’Inter, quella delle celebrazioni più calde ma anche quella delle polemiche per l’invasione di piazza del Duomo da parte dei supporters nerazzurri, non proprio l’ideale in questo periodo, seppur pacifica al 99 per cento. Polemiche che dureranno ancora a lungo, Salvini si è espresso contro il sindaco Sala, il quale ora dovrà rispondere di quanto accaduto, anche se in parte lo ha già fatto. Sabato alle 18 c’è Inter-Sampdoria, si teme un bis per festeggiare la squadra a Milano, mentre il Cts teme un nuovo picco dei contagi nel giro di due settimane. Facile pensare che abbia ragione a fronte dell’incontro ravvicinato di trentamila persone circa, tante senza mascherina, del resto, provate a pensare come si possa tenere una mascherina su naso e bocca in mezzo ad una folla del genere, cantando e saltando a perdifiato. Tornado alla prima pagina: “Lo scudetto di Lukaku. Io sono il Re. Romelu conquista l’inter (e non solo). Punge Ibra: «Incoronato dal vero Dio. Inchinatevi, voglio aprire un ciclo». Futuro? Seconda stella e più tre colpi ed un portiere. Sulla colonna di destra la Roma del futuro con Maurizio Sarri in pole: “Sempre più Roma. La rosa gli piace già: bastano 3 o 4 rinforzi”. Domenica c’è Juve-Milan per la Champions: “Brivido CR7-Gigio. Senza il posto Champions sarà addio”. Intanto cresce la tensione legata alla curiosità sulla prestazione di Donnarumma contro la Juventus, i tifosi rossoneri hanno parlato chiaro: “Firmi in settimana oppure non giochi”.

CORRIERE DELLA SERA- Il giro d’Italia alla pagina 45 dell’edizione odierna, arriva il via libera per Nibali dopo l’infortunio al braccio subito dalla caduta in svizzera che gli aveva causato non pochi problemi, in ultimo il rischio di precludersi la corsa nostrana: “Nibali, via libera per il Giro: «Voglio lasciare un segno». Recupero record dalla frattura al polso: «Classifica o tappe? Lo scoprirò». Titola così Marco Bonarrigo, portatore oggi di buone notizie in vista della partenza datata 8 maggio: “«La radiografia del polso destro di Vincenzo eseguita ieri mattina a Lugano è perfettamente sovrapponibile a quella scattata il 15 aprile dopo l’operazione: le placche di titanio non si sono dislocate di un millimetro dopo gli allenamenti degli ultimi dieci giorni. E la saldatura delle due parti dell’osso radio spezzate nella caduta appare buona. È davvero un recupero record». Così Emilio Magni, medico sociale della Trek-Segafredo, il quale conferma la notizia che i tifosi aspettavano: sabato Nibali sarà a Torino, al via del suo decimo Giro d’Italia, per la storia sarà invece il numero 104. 

REPUBBLICA- Il Basket europeo alla pagina 37 del quotidiano, il campionato si ferma e allora spazio all’Eurolega: “Basket Eurolega L’Olimpia si gioca la Final Four- si legge- Sfida senza appello stasera al Mediolanum Forum (ore 20.45 diretta streaming su Eurosport Player) tra Olimpia Milano e Bayern Monaco: le due squadre sono sul 2-2, chi vince va alla Final Four di Colonia (28-30 maggio). L’Italia è assente dal 2011”.