27/01/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Italia, resta la gara con l’Austria. Moto GP, Bagnaia ricevuto dal presidente della Repubblica

2 min read

Mixed zone, sarà solo un’amichevole ma la nazionale azzurra centra l’obiettivo seppur minimo, 3-1 all’Albania per la soddisfazione di Mancini, malgrado l’infortunio subito da Tonali. Ora la gara con l’Austria, impegno domenica 20 alle 20:45. Andiamo a vedere che cosa ha detto il ct azzurro, insieme a Grifo e Meret: “Bisogna giocare nel modo migliore qualunque sia il momento. Abbiamo fatto cose buone e creato molte occasioni cambiando anche il sistema di gioco, che è andato bene. Tutto l’attacco è andato bene. Grifo è un ragazzo straordinario, un bravissimo giocatore, con qualità importanti. Oggi ha fatto due gol bellissimi. Anche la prestazione di Zaniolo è stata positiva, abbiamo fatto tutti bene. Tonali? Era cosciente, ha preso un bel colpo, ed è andato a fare degli esami”. Grifo: “L’altra volta con l’Estonia e oggi pure. Sono tanto felice, ringrazio la squadra per questa fiducia. Una situazione splendida, giocare per questi colori fa sempre tanto piacere, è un orgoglio essere qui con grandi giocatori. Farò sempre tutto per essere qui. I ragazzi mi stimano e mi danno supporto, questo mi dà tanta forza, è un periodo che va avanti bene, spero continui così. Abbiamo giocato 5-2-3, per pressare alto. Abbiamo fatto una grande partita, l’Albania ha buona forza. Abbiamo vinto 3-1 e per questo sono molto contento”. Meret: “E’ stata una buona amichevole, abbiamo rischiato un po’ troppo, ma siamo soddisfatti perché siamo stati bravi a chiudere la partita. Dobbiamo lavorare per preparare i nostri prossimi obiettivi e pensare solo a quello. Peccato per il gol subito”.

Moto GP, Bagnaia, neo campione del mondo in Ducati, ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica

DAL PRESIDENTE- Il motomondiale è terminato ma gli impegni post titolo per Francesco Bagnaia proseguono a ritmo incessante. Come riporta Sportmediaset, l’ultimo ha visto il pilota essere ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il campione ha autografato un casco, poi donato appunto al Capo dello Stato. Le sue parole: “Ringrazio il Presidente, per noi è un vero onore personale e professionale e un privilegio. Il titolo piloti ci rende orgogliosi e vincerlo da italiano e con una moto italiana ci rende ancora di più orgogliosi. Un risultato frutto di tanto lavoro”.

Autore